Archivi tag: Alessandro Alfieri

Ticket, Alfieri e Brambilla (PD): “Centrodestra cinico, prende in giro i lombardi”

“Delle due l’una, o Maroni e Gallera sanno di essere nel giusto e allora possono mantenere in vigore la delibera almeno fino a quando la Consulta non valuterà l’impugnativa, oppure sono coscienti che quell’articolo del collegato era scritto con i piedi e stanno solo facendo i furbi. La verità è che il centrodestra sta prendendo in giro i lombardi con grande cinismo. Nessuno obbliga la Regione a ritirare la delibera e ad alzare nuovamente il tetto dei ticket. Se lo fa è solo per mascherare il suo fallimento rispetto a una delle maggiori promesse fatte in campagna elettorale.” Lo dichiarano il segretario regionale del Pd Alessandro Alfieri e il capogruppo Enrico Brambilla rispetto alla sospensione della delibera con la quale la Regione, a partire dal primo di febbraio scorso, ha abbassato il tetto del superticket sanitario su visite ed esami diagnostici da 30 a 15 euro.

La lettera: “Il congresso sia il luogo del confronto”

A seguito della decisione assunta dalla Direzione Nazionale del Partito Democratico lunedì 13 febbraio e in vista dell’Assemblea nazionale di domenica 19 febbraio a Roma, il segretario regionale Alessandro Alfieri e i segretari provinciali hanno scritto una lettera appello per chiedere che il Congresso sia l’occasione per discutere delle sfide che l’Italia, l’Europa e il Partito Democratico avranno di fronte nei prossimi mesi e per scongiurare con forza l’ipotesi di scissione paventata nelle ultime ore.
Stiamo raccogliendo anche le adesioni di tanti segretari di circolo in tutta la Lombardia: info@pdcremona.it – info@pdcrema.it 

La Direzione Nazionale del Partito Democratico di lunedì scorso ha deciso di anticipare la scadenza congressuale, che si svilupperà lungo un percorso che prenderà avvio ufficialmente con l’Assemblea Nazionale di domenica 19 febbraio. Un appuntamento doveroso, in particolare dopo la sconfitta referendaria del 4 dicembre e il dibattito che di conseguenza si è aperto nel partito. Dibattito spesso condotto in maniera scomposta sui media, che fa del PD una caricatura inaccettabile per iscritti e volontari che ogni giorno mettono la faccia nei rispettivi territori.

Come responsabili delle comunità democratiche in Lombardia auspichiamo che il congresso sia l’occasione non solo per rinnovare gli organismi dirigenti, a partire dal segretario nazionale, ormai giunti quasi al termine del loro mandato congressuale, e per dare loro quella legittimazione necessaria ad affrontare le sfide che abbiamo davanti; ma anche per coinvolgere i circoli, e quindi gli iscritti e le iscritte al nostro partito, in un duplice lavoro di confronto e di valutazione: sul lavoro svolto al Governo del Paese in questi anni e sul profilo ideale e programmatico che vogliamo costruire per un partito che sente su di sé la responsabilità di essere un elemento portante della nostre istituzioni e della nostra democrazia.

Questo deve essere chiaro a tutti: il futuro dell’Italia dipende in buona parte dal futuro del Partito Democratico. Essere non uno dei tanti partitini presenti sulla scena, ma il principale partito del Paese richiede un di più di responsabilità. Ed è quella che auspichiamo. Da parte di tutti, da subito.

Quello che prenderà avvio nei prossimi giorni dovrà essere un congresso vero, nel quale si confronteranno, con franchezza e passione, idee e proposte nelle quali riconfermare le ragioni del nostro stare insieme. Lavoreremo quindi perché sia il luogo del confronto e perché tutti si impegnino lealmente a rispettarne l’esito. Per questo non accettiamo anche solo l’accenno ad un’eventuale scissione, se davvero vogliamo guardare al bene della nostra comunità e del nostro Paese.

Nei territori cerchiamo ogni giorno le ragioni dell’unità e in alcuni casi abbiamo pagato a caro prezzo le divisioni. Non facciamo lo stesso a livello nazionale, proprio nel momento in cui i populismi non aspettano altro che approfittare delle nostre debolezze. Sarebbe un errore imperdonabile.

Alessandro Alfieri, Segretario regionale PD lombardo
Gabriele Riva, Segretario provinciale PD Bergamo
Michele Orlando, Segretario provinciale PD Brescia
Angelo Orsenigo, Segretario provinciale PD Como
Matteo Piloni, Segretario provinciale PD Cremona
Fausto Crimella, Segretario provinciale PD Lecco
Fabrizio Santantonio, Segretario provinciale PD Lodi
Pietro Virtuani, Segretario provinciale PD Monza e Brianza
Pietro Bussolati, Segretario metropolitano PD Milano
Antonella Forattini, Segretario provinciale PD Mantova
Alberto Lasagna, Segretario provinciale PD Pavia
Giovanni Curti, Segretario provinciale PD Sondrio
Samuele Astuti, Segretario provinciale PD Varese

Assemblea provinciale PD: la relazione del segretario Matteo Piloni

Si è tenuta nella serata di mercoledì 9 gennaio la prima assemblea provinciale del Partito Democratico di Cremona del 2017. A questo primo appuntamento di discussione del massimo organismo dirigente della federazione cremonese dopo il referendum del 4 dicembre ha partecipato anche Alessandro Alfieri, segretario regionale PD della Lombardia. Tanti gli argomenti in discussione: analisi dei risultati del referendum, situazione politica a livello nazionale, rilancio del partito sul territorio, elezioni comunali a Crema e avvio del percorso per il programma e l’individuazione del candidato presidente in vista delle elezioni regionali del prossimo anno. A livello locale, il partito sarà impegnato, nelle prossime settimane, in una campagna di ascolto e confronto in tutti i circoli territoriali con iscritti, elettori e rappresentanti delle categorie economiche e sociali.

Ecco  il testo integrale della relazione introduttiva del segretario provinciale Matteo Piloni: Relazione Ass. provinciale PD Cremona – 9 gennaio 2017

LUNEDÌ 7 MARZO IL GRUPPO REGIONALE DEL PD A CREMONA CON LA SEGRETERIA PROVINCIALE INCONTRERÀ LE CATEGORIE ECONOMICHE. ALLONI E PILONI: A CREMONA PER DISCUTERE DI AREA VASTA

LUNEDÌ 7 MARZO IL GRUPPO REGIONALE DEL PD CON LA SEGRETERIA PROVINCIALE INCONTRERÀ LE CATEGORIE ECONOMICHE e SOCIALI
Alloni e Piloni: “A Cremona la prima tappa del gruppo regionale del PD, per discutere dell’Area Vasta e raccogliere le esigenze del territorio e portarle in Regione”

Il gruppo regionale del Partito Democratico insieme al segretario provinciale Matteo Piloni incontrerà i rappresentanti delle categorie economiche lunedì 7 marzo a Cremona (ore 17.30, presso la sala azzurra della camera di Commercio, piazza Stradivari). Il tema dell’incontro è la riorganizzazione del territorio dopo la cancellazione definitiva delle Province prevista dalla nuova riforma costituzionale.

La prospettiva è quella della creazione dell’Area Vasta come ente di coordinamento tra i comuni, all’interno della quale, per specifici servizi, gli stessi municipi possono associarsi in aree omogenee. Il gruppo regionale porterà questa riflessione in tutte le province lombarde e quella di lunedì 7 a Cremona sarà la prima tappa.
“A Cremona ne stiamo parlando da tempo – dichiarano il consigliere regionale Agostino Alloni e Matteo Piloni – ed è importante che il PD regionale abbia voluto iniziare proprio da qui questo giro di ascolto e confronto nelle province lombare per costruire, insieme, una proposta da portare in regione per quanto riguarda la definizione degli assetti istituzionali.”
“Con il Governo Renzi – continuano Alloni e Piloni – stiamo cambiando gli assetti istituzionali territoriali, semplificandoli. Ora al livello regionale spetta la costruzione di coordinamenti territoriali funzionali e il Partito Democratico vuole articolare la propria proposta partendo dall’ascolto dei territori. Vogliamo farlo guardando al futuro, senza nostalgie delle vecchie Province ma con lo sguardo alla semplificazione dei rapporti tra cittadini e pubblica amministrazione e facendo leva sulle sinergie tra i diversi enti per affrontare i problemi in una logica che vada oltre il singolo campanile.”
All’incontro saranno presenti, oltre a Piloni ed Alloni, il segretario regionale del PD Alessandro Alfieri, il capogruppo PD Enrico Brambilla, Agostino Alloni, il presidente della Provincia Carlo Vezzini ed altri consiglieri regionali del gruppo PD Lombardia.

Scarica il DOC della segreteria provinciale PD: Documento PD_area_vasta_2015

Verso Lombardia 2018. Oggi in provincia di Cremona il gruppo regionale PD. E stasera assemblea a Cremona con il segretario regionale ALFIERI e il capogruppo BRAMBILLA, ore 20,45

PD_lombardia-2018_web-CREMONA_015 (1)

E’ cominciato ieri sera a Crema con l’iniziativa sul Turismo, il tour cremonese del gruppo regionale del PD Lombardo, chiamato “Verso Lombardia 2018, ma anche prima!”.

Una serie di incontri nelle province lombarde organizzato dal Partito Democratico in collaborazione con il gruppo consiliare in Regione, le Segreterie provinciali e i Giovani Democratici.

“Si tratta di una prima occasione di coinvolgimento per tutte le democratiche e i democratici lombardi – dichiara Matteo Piloni, segretario provinciale PD Cremona – in vista dell’obiettivo ambizioso di vincere le prossime elezioni regionali e portare il centrosinistra al Governo della Lombardia.”

“A maggior ragione dopo gli ultimi arresti che hanno interessato l’amministrazione regionale, vogliamo costruire il profilo di un Partito che in Lombardia governa già, e lo fa bene – sottolinea Alessandro Alfieri, segretario regionale PD Lombardia – Centinaia di amministrazioni locali, tra cui la quasi totalità dei comuni capoluogo e delle province. Ora è la volta della Regione.
Abbiamo deciso di partire per tempo, costruendo un rapporto forte nei territori, parlando di temi e costruendo quel tessuto di relazioni necessario per un partito che si candida a governare la Lombardia. Una regione che Maroni ha vinto con le scope alla mano, salvo poi non essere stato in grado di spazzar via alcunchè.”

Il “cuore” degli incontri si terrà questa sera (venerdì) a Cremona,alle ore 20.45 presso la sala Bonfatti di via Mantova. Una serata con gli iscritti, gli amministratori locali, i simpatizzanti e chiunque volesse discutere di Politica con lo sguardo rivolto alle prossime elezioni regionali.
saranno presenti il segretario regionale Alessandro Alfieri, il segretario provinciale Matteo Piloni, il capogruppo in regione Enrico Brambilla e il consigliere regionale Agostino Alloni.

PD_lombardia-2018_web-CREMONA_015 (1)

Di seguito gli incontri della giornata:
VERSO LOMBARDIA 2018

Venerdì 20 novembre ore 10 CREMA C.R.Forma, Crema, Via Capergnanica
Formazione Professionale
Incontro con direzione, presidenza e operatori dell’Azienda C.R. Forma
Stefania Bonaldi Sindaco di Crema, Carlo Vezzini presidente della Provincia di Cremona
Agostino Alloni e Fabio Pizzul consiglieri regionali PD

Venerdì 20 novembre ore 12 CREMA Direzione Ospedale di Crema
Ospedale di Crema e evoluzione della riforma
Incontro con i sindaci, i medici, gli operatori sanitari e la direzione dell’Ospedale di Crema Stefania Bonaldi sindaco di Crema, Aldo Casorati sindaco di Casaletto Ceredano Agostino Alloni, Marco Carra e Carlo Borghetti consiglieri regionali PD

Venerdì 20 novembre ore 15 CREMONA Museo del Violino
Cremona Città della Musica
Incontro con il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti,
il presidente dell’Area Vasta Carlo Vezzini,
i liutai cremonesi, le organizzazioni di categoria e
la direzione del “museo del violino” + visita alle botteghe dei liutai
Laura Barzaghi, Carlo Borghetti, Enrico Brambilla, Fabio Pizzul consiglieri regionali PD

Venerdì 20 novembre ore 17 CREMONA Associazione Industriali – P.zza Cadorna
Il sostegno della Regione per lo sviluppo dell’economia cremonese
Confronto sui temi dello sviluppo economico
con le associazioni di categoria e con Cgil – Cisl – Uil
Enrico Brambilla, Onorio Rosati, Alessandro Alfieri consiglieri regionali PD
Stefania Bonaldi sindaco di Crema e Carlo Vezzini presidente della Provincia di Cremona

Venerdì 20 novembre ore 20.45 CREMONA Sala Bonfatti di Via Mantova
Verso Lombardia 2018 … ma anche prima!
Alessandro Alfieri segretario regionale PD, Matteo Piloni segretario provinciale PD
Enrico Brambilla e Agostino Alloni consiglieri regionali PD

Sabato 21 novembre ore 9,45 CASTELLEONE Sala Aldo Moro di Via Roma
Sviluppo e prospettiva delle RSA lombarde
Agostino Alloni consigliere regionale PD, Giovanni Maria Gillini sociologo ASL
e Michele Merlini Fondazione Brunenghi

VERSO LOMBARDIA 2018, PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO. IL GRUPPO REGIONALE A CREMONA VENERDÌ 20 NOVEMBRE

Carissima, carissimo,
venerdì 6 novembre inizia da Brescia il tour “Verso Lombardia 2018 (ma anche prima!)”, una serie di incontri nelle province lombarde organizzato dal Partito Democratico in collaborazione con il gruppo consiliare in Regione, le Segreterie provinciali e i Giovani Democratici. Si tratta di una prima occasione di coinvolgimento per tutte le democratiche e i democratici lombardi, in vista dell’obiettivo ambizioso di vincere le prossime elezioni regionali e portare il centrosinistra al Governo della Lombardia.

A maggior ragione dopo gli ultimi arresti che hanno interessato l’amministrazione regionale, vogliamo costruire il profilo di un Partito che in Lombardia governa già, e lo fa bene: centinaia di amministrazioni locali, tra cui la quasi totalità dei comuni capoluogo e delle province. Ora è la volta della Regione.

Il primo appuntamento sarà quello di Brescia, l’ultimo quello di Lecco lunedì 30 novembre.
A Cremona saremo VENERDI’ 20 NOVEMBRE, alle ore 20.45 presso la sala Bonfatti di via Mantova.
In tutte le occasioni insieme a noi ci saranno i consiglieri regionali del territorio. Sono invitati, amministratori locali, iscritti e simpatizzanti. L’obiettivo è ascoltare le tue proposte e raccontare il nostro lavoro in Consiglio regionale, nei Comuni, e nel Partito.

Ti chiediamo di esserci, per cominciare insieme questo viaggio verso una nuova Lombardia.

A presto
Alessandro Alfieri
Segretario regionale PD

Matteo Piloni
Segretario Federazione PD Cremona

scarica il volantino: PD_lombardia-2018_web-CREMONA_015 (1)

Legge anti-moschee. Da PD, M5S e Patto civico 3 pregiudiziali di incostituzionalità

I tre gruppi di opposizione in Regione – Pd, M5S e Patto Civico – insieme per quella che é prima di tutto una battaglia di civiltà. Nel Giorno della Memoria, martedì 27 gennaio, la maggioranza di Maroni vuole approvare la legge sui luoghi di culto che viola un diritto sancito dalla Costituzione, quello della libertà di culto.
Le opposizioni, insieme, presenteranno tre pregiudiziali di incostituzionalità e una questione sospensiva.

Riforma della sanità da riscrivere. Alfieri (PD): “Dilettanti allo sbaraglio”

“Sono dilettanti allo sbaraglio. Una gestione così superficiale di una riforma tanto importante non si era mai vista. Ora si blocca tutto e non sarà facile per Maroni trovare un nuovo punto di equilibrio con una maggioranza sempre più divisa. E intanto i lombardi continuano ad essere alle prese con gli stessi problemi”.
Lo dichiara il segretario regionale del Pd Alessandro Alfieri a seguito della seduta odierna della commissione sanità del Pirellone, nella quale il presidente Fabio Rizzi ha ammesso che il testo di riforma approvato dalla giunta il 23 dicembre scorso non è conforme al regolamento consiliare (le cui modifiche, approvate a fine ottobre sono entrate in vigore dal primo gennaio) e pertanto non può essere incardinato. In altre parole, deve essere riscritto affinché sia in forma di modifica del testo unico della sanità anziché come testo autonomo, e deve essere corredato da una relazione di compatibilità economica che espliciti in modo dettagliato l’impatto economico.
“La maggioranza è implosa e con queste condizioni la riforma della sanità rischia di non essere incardinata mai – aggiunge Carlo Borghetti, capodelegazione democratico in commissione sanità -. Solo per scrivere una relazione degli impatti finanziari di un sistema così complesso, e con un bilancio ridotto, gli uffici dovranno fare un lavoro enorme, e al contempo occorre riscrivere tutto il provvedimento in forma di modifica del testo unico esistente. Un infortunio non da poco, che è sintomo di un malessere evidente nella maggioranza”, dice Borghetti.
“La maggioranza è divisa non solo su questioni formali ma anche sul metodo di lavoro con cui procedere – aggiunge la vicepresidente del Consiglio regionale Sara Valmaggi -. Il presidente Rizzi ha il dovere di proporre alla commissione un metodo di lavoro che sia trasparente e condiviso. Ricordo peraltro che c’è già depositato da luglio il nostro progetto di legge. Quando avremo il testo definitivo della giunta si facciano le audizioni, com’è logico fare”.

A Milano la prima assemblea regionale del PD Lombardo

Si è svolta questa mattina, presso l’Hotel Michelangelo di Milano, la prima assemblea regionale del Partito Democratico della Lombardia, nella sua veste rinnovata a seguito delle primarie del 16 Febbraio.

Accanto ai membri eletti, molti sono stati gli ospiti che hanno voluto partecipare per portare il proprio saluto e un forte augurio di buon lavoro al nuovo segretario regionale Alessandro Alfieri e al nuovo gruppo dirigente. Tra questi, l’ex segretario (attuale ministro all’agricoltura) Maurizio Martina e il cremonese Luciano Pizzetti (sottosegretario alle Riforme).

Nella relazione del neo segretario Alfieri tanti i temi toccati, con particolare enfasi alla volontà di snellire la struttura del partito per farlo portavoce dei movimenti civici (sottolineando come solo il PD riesca a coinvolgerli), restando però il partito-guida nella regione, leader nella capacità di proporre nell’agenda politica lombarda tematiche di rilievo, accompagnandole con soluzioni e persone all’altezza. L’obiettivo, sintetizzato dallo slogan “Lombardia 2018”, è definito: strappare la regione alle forze del centrodestra.

Le fasi successive della mattinata di lavori hanno visto protagonista il nostro territorio con un bel intervento del castelleonese Federico Capoani e l’elezione della cremonese Alessia Manfredini nella Direzione Regionale. Inoltre, a motivo della serietà e competenza dimostrata, l’Assemblea all’unanimità ha confermato il nostro ex-segretario Titta Magnoli nel ruolo di tesoriere regionale.

Hanno partecipato ai lavori, insieme al segretario Matteo Piloni, anche i cremonesi Mauro Giroletti, Livia Severgnin, Roberto Galletti, Annamaria Abbate, Federico Capoani, Valentina Gritti, Manuela Piloni, Vittore Soldo, Matteo Ceni.

Risultati delle Primarie Regionali

Domenica 16 febbraio si sono svolte le primarie per la scelta del Segretario Regionale del PD e i membri che andranno a comporre l’Assemblea Regionale.

Alessandro Alfieri è stato eletto Segretario Regionale del Partito Democratico.

In provincia di Cremona, Alessandro Alfieri ha ottenuto 465 voti (51,8%) mentre Diana de Marchi ha raccolto 432 voti (48,2%). I votanti sono stati 905 con 6 schede bianche e 2 nulle. Per maggiori informazioni potete scaricare la scheda “Dati seggi primarie Cremona“.

Il risultato regionale definitivo è il seguente: Alessandro Alfieri 13.660 (57,2%); Diana De Marchi 10.225 (42,8%); schede bianche 224; nulle 63. Votanti 24.172.

Per Cremona sono stati eletti nell’assemblea regionale:

Ivana Cavazzini (Drizzona), Federico Capoani (Castelleone), Valentina Gritti (Romanengo), Roberto Galletti (Cremona), Manuela Piloni (Crema), Mauro Giroletti (Sergnano) – in lista per ALESSANDRO ALFIERI

Matteo Ceni (Cremona), Annamaria Abbate (Cremona), Daniele Di Rubbo (Cremona), Livia Severgnini (Crema), Vittore Soldo (Soncino), Eleonora Sessa (Cremona) – in lista per DIANA DE MARCHI