Archivi tag: area vasta

Romanengo, incontro pubblico. “Una grande unione dei comuni nell’area vasta del cremasco.”

Romanengo, lunedì 18 aprile, ore 21 – Rocca Castello

“Area Vasta, la riorganizzazione del nostro territorio in una grande unione dei comuni.”

tavola rotonda con:

Pier Attilio SUPERTI, segretario generale Anci Lombardia

Michel Marchi, responsabile ANCI piccoli comuni

Agostino ALLONI, consigliere regionale PD

Carlo VEZZINI; presidente area vasta Cremona

Introduce

Valentina GRITTI, consigliere comunale e segretaria circolo PD di Romanengo

Sono stati invitati:

  • i sindaci dell’unione lombarda dei fontanili: Romanengo, Ticengo, Casaletto di Sopra
  • e i sindaci dei comuni di Offanengo, Soncino, Salvirola, Izano e Ricengo

scarica il volantino

area vasta unione

Riforma Istituzionale. Il PD regionale incontra le categorie lunedì 7 marzo a Cremona.

LUNEDÌ 7 MARZO IL GRUPPO REGIONALE DEL PD CON LA SEGRETERIA PROVINCIALE INCONTRERÀ LE CATEGORIE ECONOMICHE e SOCIALI

Alloni e Piloni: “A Cremona la prima tappa del gruppo regionale del PD, per discutere dell’Area Vasta e raccogliere le esigenze del territorio e portarle in Regione”

Il gruppo regionale del Partito Democratico insieme al segretario provinciale Matteo Piloni incontrerà i rappresentanti delle categorie economiche lunedì 7 marzo a Cremona (ore 17.30, presso la sala azzurra della camera di Commercio, piazza Stradivari). Il tema dell’incontro è la riorganizzazione del territorio dopo la cancellazione definitiva delle Province prevista dalla nuova riforma costituzionale.

La prospettiva è quella della creazione dell’Area Vasta come ente di coordinamento tra i comuni, all’interno della quale, per specifici servizi, gli stessi municipi possono associarsi in aree omogenee. Il gruppo regionale porterà questa riflessione in tutte le province lombarde e quella di lunedì 7 a Cremona sarà la prima tappa.

“A Cremona ne stiamo parlando da tempo – dichiarano il consigliere regionale Agostino Alloni e Matteo Piloni – ed è importante che il PD regionale abbia voluto iniziare proprio da qui questo giro di ascolto e confronto nelle province lombare per costruire, insieme, una proposta da portare in regione per quanto riguarda la definizione degli assetti istituzionali.”
“Con il Governo Renzi – continuano Alloni e Piloni – stiamo cambiando gli assetti istituzionali territoriali, semplificandoli. Ora al livello regionale spetta la costruzione di coordinamenti territoriali funzionali e il Partito Democratico vuole articolare la propria proposta partendo dall’ascolto dei territori. Vogliamo farlo guardando al futuro, senza nostalgie delle vecchie Province ma con lo sguardo alla semplificazione dei rapporti tra cittadini e pubblica amministrazione e facendo leva sulle sinergie tra i diversi enti per affrontare i problemi in una logica che vada oltre il singolo campanile.”

All’incontro saranno presenti, oltre a Piloni ed Alloni, il segretario regionale del PD Alessandro Alfieri, il capogruppo PD Enrico Brambilla, Agostino Alloni, il presidente della Provincia Carlo Vezzini ed altri consiglieri regionali del gruppo PD Lombardia.

scarica il documento della segreteria provinciale: Documento PD_area_vasta_2015

LUNEDÌ 7 MARZO IL GRUPPO REGIONALE DEL PD A CREMONA CON LA SEGRETERIA PROVINCIALE INCONTRERÀ LE CATEGORIE ECONOMICHE. ALLONI E PILONI: A CREMONA PER DISCUTERE DI AREA VASTA

LUNEDÌ 7 MARZO IL GRUPPO REGIONALE DEL PD CON LA SEGRETERIA PROVINCIALE INCONTRERÀ LE CATEGORIE ECONOMICHE e SOCIALI
Alloni e Piloni: “A Cremona la prima tappa del gruppo regionale del PD, per discutere dell’Area Vasta e raccogliere le esigenze del territorio e portarle in Regione”

Il gruppo regionale del Partito Democratico insieme al segretario provinciale Matteo Piloni incontrerà i rappresentanti delle categorie economiche lunedì 7 marzo a Cremona (ore 17.30, presso la sala azzurra della camera di Commercio, piazza Stradivari). Il tema dell’incontro è la riorganizzazione del territorio dopo la cancellazione definitiva delle Province prevista dalla nuova riforma costituzionale.

La prospettiva è quella della creazione dell’Area Vasta come ente di coordinamento tra i comuni, all’interno della quale, per specifici servizi, gli stessi municipi possono associarsi in aree omogenee. Il gruppo regionale porterà questa riflessione in tutte le province lombarde e quella di lunedì 7 a Cremona sarà la prima tappa.
“A Cremona ne stiamo parlando da tempo – dichiarano il consigliere regionale Agostino Alloni e Matteo Piloni – ed è importante che il PD regionale abbia voluto iniziare proprio da qui questo giro di ascolto e confronto nelle province lombare per costruire, insieme, una proposta da portare in regione per quanto riguarda la definizione degli assetti istituzionali.”
“Con il Governo Renzi – continuano Alloni e Piloni – stiamo cambiando gli assetti istituzionali territoriali, semplificandoli. Ora al livello regionale spetta la costruzione di coordinamenti territoriali funzionali e il Partito Democratico vuole articolare la propria proposta partendo dall’ascolto dei territori. Vogliamo farlo guardando al futuro, senza nostalgie delle vecchie Province ma con lo sguardo alla semplificazione dei rapporti tra cittadini e pubblica amministrazione e facendo leva sulle sinergie tra i diversi enti per affrontare i problemi in una logica che vada oltre il singolo campanile.”
All’incontro saranno presenti, oltre a Piloni ed Alloni, il segretario regionale del PD Alessandro Alfieri, il capogruppo PD Enrico Brambilla, Agostino Alloni, il presidente della Provincia Carlo Vezzini ed altri consiglieri regionali del gruppo PD Lombardia.

Scarica il DOC della segreteria provinciale PD: Documento PD_area_vasta_2015

Rigenerazione territoriale e pianificazione d’area vasta. Il PD ne parla lunedì 8 febbraio a Cremona

Il tema è senz’altro di grande attualità.
proprio per questo il PD provinciale ha organizzato un incontro per confrontarsi sulle prospettive che porta con sè la riforma delle aree vaste puntando l’obiettivo sulla pianificazione territoriale.

L’incontro dal titolo “Rigenerazione territoriale e pianificazione d’area vasta” si terrà lunedì 8 febbraio alle ore 21 presso la sala Zanoni di via del vecchio passeggio, a Cremona.
Interverranno il segretario provinciale del PD e assessore all’urbanistica di Crema Matteo PILONI, l’assessore al territorio e all’area vasta di Cremona Andrea VIRGILIO, il consigliere regionale Jacopo SCANDELLA, l’architetto e paesaggista Maurizio ORI, l’architetto e urbanista Giorgio SCHIAVINI.

Di seguito la locandina:
Vol urbanistica CR (2)

Maroni vuole il “cantone” della Val Padana. La Regione definisce un unico ufficio territoriale per Cremona e Mantova

Maroni ha deciso: gli Ster, le sedi territoriali della Regione, verranno chiusi e al loro posto si istituiranno otto Uffici territoriali regionali sostanzialmente coincidenti con le nuove ATS (fa eccezione il territorio montano), le agenzie di tutela della salute che hanno sostituito, aggregandole, le vecchie Asl. Si tratta di una decisione assunta in via sperimentale contenuta nel Primo provvedimento organizzativo del 2016, approvato ieri dalla Giunta regionale. La riorganizzazione è fatta in vista del completo superamento delle Province che avverrà con l’approvazione della Riforma della Costituzione. L’assetto prefigurato nella delibera ricalca la proposta avanzata la scorsa settimana da Maroni di istituire in Lombardia otto cantoni.

Saranno quindi cancellati gli Ster di Cremona e Mantova anche se non è chiaro in quale delle due città avrà sede il nuovo UTR della Val Padana. Se fosse seguito lo stesso criterio delle ATS sarà a Mantova.

Molto critico il consigliere regionale del Pd Agostino Alloni: “A Maroni il parere del territorio non potrebbe interessare di meno. Pochi giorni fa, lanciando l’idea degli otto cantoni, aveva assicurato che avrebbe sentito anche le autonomie locali e i vari portatori di interesse, come noi gli abbiamo chiesto con forza, perché nella costruzione delle nuove aree vaste è necessario ragionare con criteri di omogeneità e funzionalità. Peraltro oggi c’è una grande confusione, con territori diversi per settori diversi: ci sono ancora le vecchie province, ci sono le ATS con altri confini, le agenzie della mobilità con altri confini ancora, poi ci sono le Aler e infine i collegi elettorali della Camera. Era davvero necessaria questa fuga in avanti? Secondo noi no e credo che bisognerà chiedere a Maroni e alla sua giunta di fermarsi. Anzi, di fare un passo indietro.”

Dalla PROVINCIA al nuovo ENTE di AREA VASTA. Il Documento PD per una nuova governance locale per “costruire” territorio e sviluppo sociale”

Nell’agosto 2014 la federazione provinciale di Cremona ha approvato un documento politico d’indirizzo e proposta sull’attuazione della riforma Delrio (L.56/2014) nella nostra Provincia.
Un’occasione importante di cambiamento delle forme e dei modi di governo del territorio e della governance locale complessiva, del sistema della rappresentanza (economica, professionale, sociale) e dunque delle classi dirigenti locali. La Riforma Delrio, che di fatto cancella le Province, trasformandole in Enti di Area Vasta, demanda alla Regione la definizione di area vasta che verrà stabilita, anche dal punto di vista territoriale, dalla stessa Regione entro due anni, ai sensi di quanto previsto dalla legge di riforma costituzionale già approvata in prima lettura dai due rami del Parlamento.
Il percorso continua, e il PD provinciale ha elaborato un documento per aprire nel corso del 2016 un confronto con categorie economiche, sociali e sindacali, associazioni, partiti, autonomie funzionali e università.

scarica il documento: Documento PD_area_vasta_2015

Autonomie Locali e Sicurezza. Piloni:”Grande attenzione all’Area Vasta”.

Una proposta molto semplice: lavorare con determinazione sulla Riforma dell’Area Vasta, ragionando in ottica di aree vaste omogenee, garantendo a queste aree i servizi e i presìdi di sicurezza necessari.

Il decreto che prevede la soppressione di 23 prefetture, 23 comandi di vigili del fuoco e 23 questure è figlio della Spending Review portata avanti dal Governo Monti.
Se la Riforma Delrio è la bussola del Governo Renzi e del PD, allora è nel solco di questa Riforma, e della nuova legge sulla Pubblica Amministrazione portata avanti dal Ministro Madia, che si deve ridisegnare lo Stato e le sue Funzioni. Non il contrario.

Lasciando perdere battaglie campanilistiche, dobbiamo capirci su un punto. Se le Province non ci sono più e devono essere “disegnate” le aree vaste con le relative funzioni, che senso ha continuare ad accorpare o sopprimere presìdi, funzioni e altro nella logica dei vecchi confini provinciali o, peggio ancora, senza ancora aver chiari i confini e le funzioni delle nuove aree vaste?

In tema di sicurezza, i territori hanno bisogno di presìdi operativi, al di là del fatto di dove saranno ubicati i “comandi”.
Mettiamo in sicurezza, i servizi, semmai potenziandoli, attraverso il rilancio dalla Provincia all’Ente di Area Vasta.
C’è la riforma Delrio che attende da un anno, la Regione faccia la sua parte.

E’ su questo punto che va aperto un confronto serio, anche a livello territoriale. Come Pd lo stiamo facendo. E Cremona può giocare un ruolo strategico in questa partita.

Matteo Piloni
segretario provinciale PD