Archivi tag: Cremona

Primarie PD. In provincia hanno votato in 7685. Piloni:”Una bella domenica di Democrazia!”. I risultati in provincia di Cremona

“Comunque la si pensi oggi è stata una bella domenica di Democrazia – dichiara il segretario provinciale del PD Matteo Piloni 
Il PD è l’unico partito che chiama i cittadini ad eleggere il proprio segretario, nelle piazze, e non dietro la tastiera di un computer o chiuso in una villa ad Arcore. E questo è un grande contributo alla Democrazia e al Paese. Un contributo di centinaia di migliaia di persone che, in un giorno di ponte, hanno scelto di partecipare alle primarie di un partito. E questo non è affatto secondario.
Un grande “grazie” ai tanti iscritti e volontari che, ancora una volta, ci hanno messo la faccia per una Politica buona.”

In provincia di Cremona hanno votato più di 7mila persone (7685), negli 85 seggi allestiti in tutto il territorio.
In città a Cremona hanno votato 2063 elettori (Orlando 25,5% e Renzi 74,5%), a Crema 984 (Orlando 24%, Renzi 76%) e Casalmaggiore 340 (Orlando 28%, Renzi 72%).

“Nella nostra provincia Renzi ottiene il 76% dei voti, mentre Orlando si attesta al 24%. Viene quindi confermato il voto degli iscritti che va nella direzione di una leadership forte e autorevole per un partito che vuole mantenere, e rafforzare, la propria vocazione maggioritaria.
Il contributo che ha dato Orlando a questo congresso è importante e va tenuto in considerazione. E’ evidente che stiamo attraversando una grande fase di cambiamento, necessaria per rispondere alle tante questioni che la società ci pone di fronte. Ora mi auguro che, chiuse le primarie, si possa continuare insieme, più di prima, per rafforzare il partito e il Paese, lavorando tutti nella stessa direzione. Spero che termini come “scissione” possano venire definitivamente accantonati, e chi ha contribuito a questo congresso portando il proprio punto di vista, anche attraverso il voto, continui a farlo dentro il partito, anche nella nostra provincia. Perchè se il PD è forte, lo è anche la sinistra. E lo è anche il Paese.”

i risultati in provincia: RISULTATI_PRIMARIE_CREMONA

La lettera di Davide Viola, candidato Presidente della Provincia, agli amministratori.

Car*
come forse già saprai domenica 6 novembre si terranno le elezioni per il rin-novo del consiglio provinciale come previsto dalla Legge Delrio che ha trasformato le province in enti di secondo livello, aprendo di fatto un grande percorso di trasformazione istituzionale, che passa attraverso la riforma Costituzionale voluta dal Governo e il referendum del prossimo 4 dicembre.
In questi due anni ho potuto partecipare, insieme ad altri sindaci, a questa delicata e complessa fase di transizione, occupandomi soprattutto di seguire gli aspetti economici e finanziari legati al bilancio.
Anche per questo motivo, e su richiesta di molti colleghi, ho ritenuto di dare la mia di-sponibilità a proseguire questo impegno anche nei prossimi mesi, ben consapevole delle difficoltà e della necessità di gestire questo delicato processo, cercando di mantenere quel rapporto quotidiano e costante con il territorio e con le amministrazioni.
Un impegno che non posso e non voglio portare avanti da solo, ma insieme a te e a tutti gli amministratori della nostra Provincia.
Per questi motivi, e ben sapendo dei mille impegni a cui siamo chiamati in qualità di amministratori, ti chiedo la disponibilità a venire a Cremona domenica 6 novembre e sostenere non solo la mia candidatura, ma anche quella di colleghi e amici (che ti allego a margine di questa lettera) che, insieme a me, hanno dato la loro disponibilità nel mettersi a disposizione del territorio in questa delicata fase di cambiamento.
Nel ritenermi fin d’ora a disposizione per qualunque cosa, ti invio i miei più cordiali saluti.
Davide Viola
Sindaco di Gadesco Pieve Delmona
Candidato alla Presidenza della Provincia di Cremona

scarica la lettera in PDF: lettera-davide-viola

La lista “Insieme per il territorio – Viola Presidente”

Candidato Presidente: VIOLA Davide
Candidati per la carica di consiglieri provinciali (in ordine alfabetico):
si può esprimere UNA SOLA preferenza
1. AZZALI Rosolino, sindaco di Corte De Frati
2. BARBAGLIO Roberto, sindaco di Pianengo
3. BONALDI Stefania, sindaco di Crema
4. CALVI Fabio, sindaco di Rivolta d’Adda
5. CAVAZZINI Ivana, sindaco di Piadena
6. GAGLIARDI Giovanni, consigliere comunale di Cremona
7. GENZINI Silvia, sindaco di Pieve San Giacomo
8. LANFRANCHI Leonardo, consigliere comunale di Ostiano
9. SAVOLDI Gianluca, sindaco di Moscazzano
10. SUSTA Virginia, sindaco di Pessina Cremonese
11. TAGLIATI Bruno, consigliere comunale di Pizzighettone
12. VAIRANI Diego, sindaco di Soresina

Industria, ambiente, globalizzazione: quali lezioni per la politica. Convegno PD, sabato 22 ottobre, ore 10 – sala Rodi (Cremona)

Segnaliamo il nostro importante Convegno di sabato 22 ottobre a Cremona, ore 10 in sala Rodi, piazza Giovanni XXIII, sul presente e futuro dell’industria italiana con la partecipazione del cav. Giovanni Arvedi, presidente del Gruppo Arvedi, e del sen. Massimo Mucchetti , presidente della Commissione Industria, Commercio e Turismo del Senato.

L’incontro tratterà i temi dell’intera economia italiana alle prese con sfide globali sempre più impegnative.

Titolo del Convegno “Industria, ambiente, globalizzazione: quali lezioni per la politica”. Moderatore dell’incontro il direttore del quotidiano La Provincia Vittoriano Zanolli.

Matteo Piloni,  segretario provinciale Federazione PD                                 Fabrizio Aroldi, responsabile commissione lavoro PD

 

Di seguito il volantino-invito del Convegno:

invito_arvedi_mucchetti_22_ottobre

BASTA UN SI. Verso il referendum del 4 dicembre. I primi appuntamenti in provincia di Cremona.

Di seguito i primi appuntamenti promossi dai comitati per il SI su tutto il territorio provinciale.

Giovedì 20 ottore, ore 21 sala Civica via Bovis – Pandino
Le ragioni del SI. Incontro con Ettore ROSATO – capogruppo PD alla Camera
Incontro promosso dal comitato “Basta un SI – Pandino”

Sabato 21 ottobre, ore 20 Rist. Cà del Facco – Salvirola
“Festa della Festa” – cena dei volontari della Festa de l’Unità di Ombrianello. Per prenotazioni 0373.200812

Sabato 22 ottobre, ore 10 sala Rodi (p.zza Giovanni XXIII) – Cremona
“Industria, Ambiente, Globalizzazione”. Confronto con Sen. Massimo MUCCHETTI (PD) e il Cav. Giovanni ARVEDI
incontro promosso dalla “Commissione Lavoro” Federazione PD Cremona

Lunedì 24 ottobre, ore 21 Teatro Monteverdi – Cremona
Le ragioni del Sì e le ragioni del No a confronto. Conoscere per decidere.
Intervengono:
Per il SI – Luciano PIZZETTI (sottosegretario), Franco PIZZETTI (Costituzionalista),

Per il NO – Antonio PANZERI (europarlamentare), Pietro RESCIGNO (Costituzionalista)

Giovedì 27 ottobre, ore 21 – Soncino
Le ragioni del SI. Incontro con Luciano PIZZETTI e Alessandro ALFIERI
Incontro promosso dal comitato di Soncino “Basta un SI”

Venerdì 28 ottobre, ore 19.30 sala polifunzionale Music Factory – Cremona
Cena dei volontari della Festa de l’Unità di Cremona

Venerdì 28 ottobre, ore 21 sala Cremonesi – Crema
Le ragioni del SI. Incontro con On. Alan Ferrari, commissione affari istituzionali della Camera
Incontro promosso dal comitato “Basta un SI – Crema e cremasco”

Giovedì 3 novembre, ore 21 sala Zanoni – Cremona
La Sinistra per il SI. Incontro con On. Vannino CHITI
promosso dal comitato “Sinistra per il SI – Cremona”

Venerdì 4 novembre, ore 21 sala Civica – Piadena
Le ragioni del SI. Incontro con Luciano PIZZETTI (sottosegretario) – Paolo SABBIONI (prof. diritto pubblico)

Sabato 5 novembre, ore 9.30 sala Ial (via Dante) – Cremona
Sanità in Lombardia. Un anno dopo. Facciamo il punto insieme!
Incontro promosso dal gruppo regionale PD per fare il punto ad un anno dall’approvazione dalla legge Regionale di riforma del sistema socio-sanitario.
Saranno presenti i consiglieri regionali Agostino ALLONI, Mario BARBONI e Carlo BORGHETTI (consiglieri PD, Terza commissione Salute e Welfare)

Lunedì 14 novembre, ore 21 centro civico (via Dante) – Vailate
Le ragioni del SI. Incontro con Luciano PIZZETTI (sottosegretario)
Promosso dal comitato “VailateSI”

Venerdì 25 novembre, ore 21 – Casalmaggiore
Le ragioni del SI. Incontro con il Sen. Luigi ZANDA, capogruppo PD al Senato
Incontro promosso dal comitato casalasco “Basta un SI”.

Referendum. Anche a Cremona è nato il comitato “Basta un SI”

Questa mattina, a Spazio Comune, si e’ tenuta la presentazione del comitato “Basta un SI”, di Cremona. A presentare il comitato alcuni promotori tra i quali Rodolfo Bona, Ada Ficarelli, Paolo Carletti, Caterina Ruggeri, Angelo Rescaglio, Gilberto Girardi e il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti.

“Anche a Cremona nasce il comitato per il SI –  ha introdotto Rodolfo Bona, capogruppo PD in Comune- con l’obiettivo di informare i cittadini rispetto ad una riforma necessaria per il Paese, attraverso la quale sarà possibile semplificare e migliorare l’efficienza del parlamento.”

” Ho vissuto l’esperienza del Senato, dal 1996 al 2001 – e’ intervenuto l’ex senatore Angelo Rescaglio – e vi assicuro che il mio SI nasce da una conoscenza diretta di un ente che in questi anni ha rallentato il Paese, con discussioni e lungaggini incredibili. Questa Riforma, finalmente, migliorerà il ruolo del parlamento e delle Istituzioni.”

“Una Riforma fondamentale per il Paese che va affrontata nel merito, ed e’ quanto faremo come comitato, a partire dalla risoluzioni dei conflitti tra Stato e Regioni” ha dichiarato Paolo Carletti, cons.comunale e segretario Psi.

“Una Riforma che consentirà leggi più rapide e migliori” – ha aggiunto Caterina Ruggeri, ex assessore al comune di Cremona.

“Una vera opportunità di cambiamento da cogliere.” – ha dichiarato Gilberto Girardi, rappresentante dell’associazione Fare nuova la città.

“Questo referendum è l’opportunità per superare il bicameralismo paritario, che non era nelle intenzioni dei costituenti e, una volta eliminato, vedremo iter legislativi più veloci con una semplificazione dei testi legislativi.” ha sottolineato l’avvocato Ada Ficarelli.

“Personalmente trovo le ragioni del NO sul piano del merito – ha dichiarato il Sindaco Galimberti – Al contrario, proprio nel merito, il SI al Referendum e’ la possibilità di fare un passo in avanti, non certo definitivo, ma comunque necessario. Sempre stando nel merito, il tempo e’ efficienza. Esistono mondi della cultura, dell’economia, del sociale e delle istituzioni che hanno bisogno di piu efficienza. Infine, risolvere i conflitti tra Stato e Regioni e’ la parte più importante, per risparmiare e obbligare le politiche territoriali ad una maggiore visione d’insieme.”

Erano presenti anche alcuni aderenti al comitato, tra cui gli assessori Virgilio, Manzi e Manfredini, alcuni consiglieri comunali, rappresentanti delle associazioni e cittadini interessati, oltre al segretario provinciale Matteo Piloni e cittadino Roberto Galletti del PD.

di seguito l’elenco degli aderenti al comitato: bastaunsi_cremona_presentazione-1

In 300 per il SI al Referendum. Mercoledì a Cremona presentazione del Comitato cittadino per il SI

RIFORMA COSTITUZIONALE

Le nostre ragioni. Le ragioni del SI!

La Riforma Costituzionale punta a rafforzare e semplificare il governo del Paese e interviene solo sulla parte seconda della Costituzione (quella che si occupa dell’ordinamento della Repubblica, cioè dell’organizzazione dei poteri pubblici). La parte prima (che segue i principi fondamentali e contiene il catalogo dei diritti e dei doveri delle persone) non è toccata.

In che direzione muove la Riforma?

Su sei percorsi democratici: Qualificazione della rappresentanza, con il Parlamento composto da una Camera eletta a suffragio universale, unica titolata a dare e togliere la fiducia al Governo, e un Senato che rappresenta le istituzioni territoriali. Efficacia della decisione, col superamento del bicameralismo e con l’introduzione del voto a data certa sugli atti del Governo considerati necessari alla realizzazione del proprio programma. Estensione delle garanzie, con l’introduzione dello Statuto delle opposizioni e l’innalzamento del quorum per l’elezione del Presidente della Repubblica. Rafforzamento degli Istituti per la partecipazione e la democrazia diretta, rendendo cogenti le leggi di iniziativa popolare, abbassando il quorum del referendum abrogativo, introducendo i referendum propositivi e d’indirizzo. Contenimento dei costi della politica e meno sprechi, con la riduzione drastica del numero dei parlamentari (315 parlamentari eletti in meno), il controllo dei conti e dei costi delle Regioni, la semplificazione della filiera istituzionale. Riorganizzazione della Repubblica, riportando in capo allo Stato le questioni strategiche, rendendo più chiare le competenze regionali, rafforzando il ruolo delle Regioni con il bilancio in pareggio, superando le Province e concentrando l’azione amministrativa nei Comuni.

Riteniamo questa riforma utile per il Paese. 

Da più di trent’anni tutte le forze politiche concordano sull’esigenza di riformare il Parlamento. C’è un mezzo sicuro per delegittimare le Istituzioni: continuare a parlare di Riforme senza realizzarle. Il nostro Paese solo adesso sta tentando di uscire da una crisi profonda e ha bisogno di Istituzioni più efficienti e più all’altezza delle sfide che ci pongono l’economia globalizzata e le stesse difficoltà dell’Unione europea.  C’è bisogno di una governabilità più rapida ed efficace.  E’ necessario che rappresentanza e decisione trovino un miglior equilibrio.

A maggior ragione dopo la scelta della Gran Bretagna di uscire dalla Comunità Europa, c’è bisogno di un’Italia più forte.

Nel frattempo, su tutto il territorio provinciale stanno nascendo i comitati “Basta un SI”. A Cremona verrà presentato mercoledì 5 ottobre alle ore 11.30 presso Spazio Comune in piazza Stradivari.

Per questi ed altri motivi NOI sosteniamo la Riforma e voteremo SI.

(in ordine alfabetico)

Lia A Beccara, Anna Acerbi, Doriano Aiolfi, Agostino Alloni, Andrea Arcaini, Rosolino Azzali, Anna Bandera, Giovanni Bandera, Roberto Barbaglio, Fabiola Barcellari, Lucia Baroni, Andrea Bassani, Angelo Bassi,  Jacopo Bassi, Francesco Bazzani, Mario Bazzani, Stefano Begotti, Ferruccio Bellani, Stefano Belli Franzini, Enzo Benelli, Gianmario Benelli, Fabio Bergamaschi, Elena Bernardini, Luigi Bernocchi, Angelo Bertoletti, Claudio Bettinelli, Franco Bianchi, Giordano Bodini, Nicola Bolzoni, Primo Bombelli, Rodolfo Bona, Stefania Bonaldi, Massimo Bonanomi, Gianni Bonizzi, Santo Borghi, Ilde Bottoli, Omar Bragonzi, Roberto Bragonzi, Roberto Brocchieri, Daniele Burgazzi, Luca Burgazzi, Monica Buscema, Fabio Calvi, Battista Calzi, Santo Canale, Andrea Cantoni, Elda Capelli, Federico Capoani, Vincenzo Cappelli, Aldo Casorati, Ezio Castelli, Carmelo Catania, Damiano Cattaneo, Battista Cavalli, Marco Cavalli, Vittorina Cavalli, Ivana Cavazzini, Claudio Ceravolo, Franco Cerri, Maura Cesana, Margherita Chiarelli, Francesco Codazzi, Adriano Coppi, Michele Coppi, Andrea Cortesi, Marco Corti, Giovanni Crotti, Carla Cribiù, Luisa Curlo, Emilio D’Ambrosio, Mario Daina, Valentina Di Gennaro, Dario Domaneschi, Carlo Duca, Marco Ermentini, Franz Ervin, Giambattista Facchi, Giorgio Feraboli, Antonio Ferrari, Valentina Ferrari, Simone Ferretti, Margherita Festari, Pietro Fevola, Giuseppe Figoni, Cinzia Fontana, Luigi Foresti, Cosetta Franceschini, Bruno Fulco, Cesare Fusar Poli, Costante Fusar Poli,  Giovanni Gagliardi, Enzo Galbiati, Gianluca Galimberti, Roberto Galletti, Roberto Galli, Mauro Gallinari, Luigi Galvano, Uliana Garoli, Giuseppe Gentile, Silvia Genzini, Marco Ginelli, Gianluca Giossi, Mauro Giroletti, Matteo Gramignoli, Roberto Grassi, Donatella Grazioli, Carlo Grechi, Matteo Greco, Erminio Gritti, Matteo Gritti, Valentina Gritti, Angela Grossi, Roberto Guerci, Antonio Guercilena, Emilio Guerini, Sebastiano Guerini, Tiziano Guerini, Paola Guerini Rocco, Goffredo Iachetti, Lucia Lana, Alessandro Lanfranchi, Elisabetta Larini, Fiorella Lazzari, Luigi Lipara, Leone Lisè, Giuseppe Locatelli, Graziella Locci, Pieranna Losa, Matteo Maestrelli, Gianmario Magni, Piera Mairino, Francesco Maldera, Giuseppe Mametti, Alessia Manfredini, Barbara Manfredini, Cristina Manfredini, Enrico Manifesti, Maurizio Manzi, Marco Manzoni, Francesca “Cechi” Marazzi, Elio Marcarini, Giorgio Marchesini, Michel Marchi, Roberto Mariani, Dino Martinazzoli, Tamara Messina, Franco Mignotti, Pietro Mombelli, Rosolino Mondonico, Angelo Morandi, Giuseppe Moretti, Ivano Moretti, Pietro Moro, Maria Silvia Mussi, Guido Ongaro, Giorgio Ottoboni, Alessandro Pandini, Mauro Panzi, Simona Pasquali, Davide Pavesi, Gabriella Pelizzari, Raffaele Perrino, Adriano Piloni, Manuela Piloni, Matteo Piloni, Francesco Pinzi, Luciano Pizzetti, Mauro Platè, Luigi Poli, Roberto Poli, Maria Luise Polig, Francesca Pontiggia, Franco Potabili, Guido Premoli, Costantino Rancati, Renzo Rebecchi, Claudio Rebessi, Angelo Rescaglio, Ernesto Riboli, Giuseppe Riccardi, Nicola Ricci, Velleda Rivaroli, Clorinda Rossi, Gianantonio Rossi, Maddalena Rossini, Filippo Rota, Caterina Ruggeri, Fausto Ruggeri, Maura Ruggeri, Giambattista Sacchelli, Mauro Sagrestano, Mauro Samarati, Ernestino Sassi, Agostino Savoldi, Gianluca Savoldi, Teo Scalmani, Ivan Scaratti, Gian Franco Severgnini, Fabio Scio, Luigi Scio,  Aldo Scotti, Alex Severgnini, Andrea Severgnini, Antonietta Sonzogni, Orestilla Sogni, Gian Carlo Soldati, Vittore Soldo, Enrico Stellato, Giancarlo Storti, Giuseppe Strada, Renato Strada, Giuseppe Strepparola, Alfio Sudati, Romano Sudati, Pippo Superti, Virginia Susta,  Giuseppe Tadioli, Bruno Tagliati, Maria Grazia Taino, Pierluigi Tamagni, Calogero Tascarella, Rosanna Tavecchio, Daniel Termenini, Giuseppe Tiranti, Giuseppe Tonarelli, Giuseppe Tonoli, Giuseppe Torchio, Luciano Toscani, Enrica Trezzi, Enrico Tupone, Giovanni Vacchelli, Eugenio Vailati, Diego Vairani, Giovanna Valcamonico, Luciano Valcarenghi, Alberto Valeri, Angelo Venturelli, Angelo Verdelli, Dante Verdelli, Franco Verdi, Andrea Vergani, Carlo Vezzini, Davide Viola, Andrea Virgilio, Marzio Zaini, Maria Rosa Zanacchi.

Se anche TU vuoi aderire e partecipare ai COMITATI per il SI, scrivi una mail a INFO@PDCREMONA.IT oppure a INFO@PDCREMA.IT

Conclusa la Festa de l’Unità di Cremona. Un “GRAZIE” ai volontari, anima e cuore delle nostre Feste!

Si è conclusa ieri sera a Cremona la Festa de l’Unità presso l’ex mercato ortofruttifcolo. Un’area chiusa da qualche anno che, anche grazie a questa festa, è tornata a vivere. Undici giorni nei quali abbiamo portato la festa de l’Unità dentro la città, vincendo la scommessa.

La partecipazione è stata alta così come l’apprezzamento per il luogo scelto.

A festa conclusa il ringraziamento più grande va alle volontarie e ai volontari che in questi giorni hanno reso possibile questa festa senza i quali nulla sarebbe stato fatto.

La Festa, oltre ad essere un momento importante poer il partito, per stare in mezzo alla gente, per creare occasioni di incontro e confronto, è anche lo strumento più trasparente per raccogliere le risorse per finanziare l’attività del partito. Grazie ai volontari che hanno lavorato in Festa, potremo quindi affrontare i tanti appuntamenti che ci aspettano, a partire dal referendum costituzionale del prossimo autunno.

C’è la “bella Politica” nel sorriso e nella fatica dei volontari delle Feste de l’Unita’. Per questo a loro va il mio e il nostro GRAZIE più vero.

Matteo Piloni

segretario provinciale PD Cremona

Feste de l’Unità di Cremona e Crema (Ombrianello). Il programma dei prossimi giorni…

FESTA DELL’UNITA’ CREMONA –AREA EX MERCATO ORTOFRUTTICOLO (via dell’Annona – Zona stadio Zini)

VENERDI 26 AGOSTO ORE 20.30 –  L’EUROPA DOPO BREXIT

Ne parliamo con BRANDO BENIFEI parlamentare europeo PD. Introduce e coordina Eleonora Sessa segreteria cittadina PD

 

DOMENICA 28 AGOSTO ORE 21 – DIRE, FARE, CREMONA

Ne parliamo con GIANLUCA GALIMBERTI sindaco di Cremona. Conduce l’incontro Simone Bacchetta giornalista Studio TV1

 

LUNEDI 29 AGOSTO ORE 21 – REFERENDUM. LE BUONE RAGIONI DI UN SI’

Ne parliamo con MAURIZIO MARTINA ministro agricoltura. Introduce Matteo Piloni segretario provinciale PD. Modera l’incontro Simone Bacchetta giornalista Studio TV1

***

FESTA DELL’UNITA’ CREMA – OMBRIANELLO

giovedì 25 agosto ore 21.30  “Quale futuro per i Parchi in Lombardia?”.

Ne parliamo con l’assessore regionale all’Ambiente Claudia Maria Terzi, il presidente del Parco del Serio Dimitri Donati, Agostino Agostinelli presidente Parco Adda Nord, Vittore Soldo responsabile Beni Comuni segreteria regionale PD Lombardia. Saranno presenti i rappresentanti dei Parchi e delle associazioni.

il programma di giovedì 25 agosto: 25 agosto

il programma di venerdì 26 agosto: venerdì 26

sabato 27 agosto ore 21.30 Proiezione documentario “Il mondo rovesciato: viaggio in Nuova Zelanda.”  A cura di Daniela Dedè (riprese e montaggio Daniela Dedè e Agostino Zetti)

il programma di sabato 27 agosto: 27 agosto

il programma di domenica 28 agosto: 28 agosto

lunedì 29 agosto ore 18.30

Aperitivo con il Ministro Maurizio MARTINA. Riforme e referendum costituzionale. Le reagioni del SI!”

martedì 30 agosto ore 18.30

Incontro con il segrtetario regionale PD Lombardia Alessandro ALFIERI.

scarica il programma della serata: http://www.pdcremasco.it/wp-content/uploads/2016/08/OMBRIANELLO-2016-Programma-2016.pdf

***

Emergenza terremoto in Centro Italia. Solidarietà e aiuto alle popolazioni colpite

CAMPAGNA RACCOLTA FONDI

 

Coordinate bancarie: IBAN IT96 H0103 0032 0000000 6365314 – BIC PASCITMMROM

Causale: Partito Democratico – Raccolta Fondi per Terremoto

Festa de l’Unità di Cremona. Da venerdì 19 agosto all’ex mercato ortofrutticolo.

Eh già, io sono ancora qua!“.  Se la Festa potesse parlare forse direbbe proprio così. Nonostante le difficoltà, la nostra Festa dell’Unità continua a ad essere un appuntamento fisso dell’estate cremonese. Un appuntamento che, dopo tanti anni, ha deciso di rinnovarsi, non solo cambiando periodo (dal 19 al 29 agosto), ma anche luogo. Non più le Colonie Padane (oggetto di un’importante intervento di riqualificazione) bensì l’ex mercato Ortofrutticolo, vicino allo Zini e conosciuto da tutti i cremonesi. Tredici serate nelle quali sarà possibile trascorrere insieme la fine dell’estate, con le gambe sotto il tavolo per assaggiare l’ottima cucina cremonese, oppure ballare con le migliori orchestre in circolazione. Ma sarà anche l’occasione per discutere di politica, con i nostri amministratori e i sindaci del territorio, e preparare il terreno per l’importante appuntamento referendario del prossimo autunno. Un passaggio fondamentale per il futuro del Paese, che ha bisogno di proseguire nel lungo e faticoso processo di Riforme che il governo sta portando avanti. Questo e molto altro.

Grazie soprattutto al cuore e alla passione di decine di volontari che, gratuitamente, regalano ai cremonesi un’occasione di Buona Politica. Ci vediamo alla Festa!

Matteo Piloni segretario provinciale PD

Roberto Galletti segretario cittadino PD

Cremona2

scarica il programma: FU_Cremona_Programma 24 PAG_disteso

Il dibattito di venerdì 19 agosto: Vol Amb Festa CR 2016_Unico