Archivi tag: Enti locali

Lettera aperta del segretario provinciale PD Matteo Piloni ad iscritti e amministratori locali: “Ci aspettano settimane ricche di impegni”

Il segretario provinciale del Partito Democratico Matteo Piloni ha scritto una lettera aperta ad iscritti e amministratori locali della Provincia di Cremona. Ecco il testo integrale:

Carissimi,
conclusa l’estate e la fase delle nostre Feste de l’Unità, per le quali ringrazio di cuore i tanti volontari che anche quest’anno hanno consentito lo svolgersi delle nostre feste, ci aspettano settimane ricche di impegni.

Il primo appuntamento per il quale dobbiamo cocnentrarele nostre forze è la manifestazione del prossimo 30 settembre a Roma. Non sarà la solita manifestazione!  Il Governo Lega-Cinque Stelle sta soffiando sulla propaganda e facendo leva sulle paure, raccogliendo, purtroppo, consenso. Ma i problemi non si stanno risolvendo, anzi! Questa manifestazione dovrà essere il primo vero appuntamento di opposizione a questo Governo, e aprire una nuova fase nella quale costruire l’alternativa progressista e democratica alla deriva sovranista che sta soffiando in Europa.
 
 Appena avremo ulteriori notizie organizzative vi informeremo, ma intanto occorre iniziare a lavorare per le adesioni, in ogni circolo. Anche in base alle adesioni che riusciremo a mobilitare potremo valutare il mezzo più adeguato per raggiungere Roma dalla provincia di Cremona. Sicuramente organizzeremo un Pullman, e stiamo vedendo se dal regionale verrà messo a disposizione un treno. Cominciamo comunque a raccogliere le adesioni, e per questo vi invito a contattare le sedi di Cremona (Tel. 0372-49591, mail: info@pdcremona.it) e Crema (tel. 0373-200812, mail: info@pdcrema.it).

Dopo la manifestazione il nostro impegno riguarderà la fase congressuale che interesserà i circoli, la nostra federazione provinciale e il livello regionale. Tra fine ottobre e novembre saremo quindi impegnati al rinnovo degli organismi, passaggio molto importante sia dal punto di vista politico che organizzativo. Il congresso nazionale si terrà invece nei primi mesi del 2019, prima delle elezioni europee.

Terminata questa fase, la nostra attenzione sarà massima per seguire e affrontare, oltre alle elezioni europee, i tanti rinnovi amministrativi che ocinvolgono la maggior parte dei Comuni. Oltre alle elezioni provinciali (probabilmente il 31 ottobre e solo per il rinnovo del consiglio provinciale) circa 80 comuni andranno al voto nel 2019. Inutile dire che si tratta di un passaggio importante per gli equilibri e le dinamiche politiche dei nostri territori.

Come vedete le questioni sul tavolo sono molte. Non mancheranno gli incontri e i confronti sui tanti temi che abbiamo di fronte. Facciamoci trovare preparati!

Un caro saluto
Matteo Piloni
Segretario provinciale PD Cremona 

Elezioni comunali: buoni risultati a livello locale

Domenica 10 giugno si è tenuto un importante turno amministrativo in tutta Italia. A livello nazionale si è registrata una tenuta complessiva da parte del centrosinistra che nei Comuni maggiori andrà al ballottaggio quasi ovunque con la coalizione di centrodestra, con alcune vittorie significative già al primo turno (come a Brescia). Il Movimento Cinque Stelle ha registrato una forte battuta d’arresto rispetto al’’exploit del 4 marzo e soprattutto al Nord ha registrato percentuali ben al di sotto del 10%.

A livello locale, nella Provincia di Cremona, i Comuni chiamati al voto erano quattro, tutti collocati nel territorio cremasco.  Il segretario provinciale del Partito Democratico, Matteo Piloni, ha così commentato i risultati: “Mi preme qui sottolineare innanzitutto la bella riconferma di Alex Severgnini come sindaco di Capergnanica che, pur presentandosi senza concorrenti (vista l’assenza di una lista di opposizione), è stato confermato dalla maggioranza assoluta dei suoi concittadini che ne hanno riconosciuto l’impegno e la buona amministrazione di questi anni. Ricordo anche che Capergnanica é uno di quei Comuni amministrati per anni dalla Lega Nord che, a questo giro, non è riuscita a presentare nemmeno la lista”.

“Bene anche la vittoria di Paolo Molaschi a Vaiano Cremasco – prosegue Piloni – con una  lista civica aperta e plurale, che ha saputo sconfiggere dopo nove anni la lista della destra locale, targata Lega e Forza Italia. Infine è giusto ricordare anche l’esito positivo del referendum per la fusione dei Comuni di Torre de Picenardi e Ca’ d’Andrea: un bel segnale anche per tanti altri piccoli comuni del territorio che potrebbero compiere analoghe scelte di unione e razionalizzazione, visto anche l’esito negativo delle elezioni di Castel Gabbiano dove non è stato raggiunto il quorum per l’elezione del sindaco e il Comune verrà di nuovo commissariato. Ora guardiamo con fiducia e determinazione alle amministrative del prossimo anno, dove si voterà nella maggior parte dei Comuni, tra cui Cremona e Casalmaggiore.  Elezioni in cui i cittadini scelgono in base alla credibilità e alla serietà dei candidati; non in base alle urla e agli slogan a cui stiamo assistendo sul piano nazionale”.

Spazi finanziari per 4,3 milioni di euro ai Comuni della Provincia di Cremona

La deputata del Partito Democratico Cinzia Fontana ha inviato all’attenzione di tutti i sindaci della Provincia di Cremona una nota con gli spazi finanziari attribuiti dalla legge di bilancio 2017. Agli enti locali della nostra provincia infatti sono stati concessi spazi finanziari per un importo pari a 4,3 milioni di euro, di cui circa la metà destinati all’edilizia scolastica. Come previsto dalla legge di bilancio per il 2017, infatti, il Governo ha assegnato 700 milioni di euro agli enti locali – di cui 300 milioni per interventi di edilizia scolastica – al fine di favorire opere di investimento, da realizzare attraverso l’utilizzo dei risultati di amministrazione degli esercizi precedenti oppure il ricorso al debito.

Per l’edilizia scolastica la ripartizione degli spazi richiesti è stata assegnata in base alle seguenti priorità: interventi di edilizia scolastica già avviati con risorse acquisite mediante mutuo e per i quali erano già stati attribuiti spazi nel 2016; interventi di nuova costruzione di edifici scolastici, con progetto esecutivo già validato ed interventi di edilizia scolastica, con progetto esecutivo già validato.

Per gli interventi diversi dall’edilizia scolastica, l’assegnazione degli spazi ha seguito i seguenti criteri: investimenti finanziati con avanzo di amministrazione o mutuo dai Comuni istituiti a seguito di fusione e dai Comuni con popolazione inferiori a 1.000 abitanti, già in possesso dei progetti esecutivi; interventi di edilizia scolastica non soddisfatti dagli spazi finanziari concessi con la procedura precedente; investimenti per adeguamento sismico degli immobili, già dotati di progetto esecutivo ed investimenti per prevenzione rischio idrogeologico e per la messa in sicurezza di siti inquinati ad alto rischio ambientale, già dotati di progetto esecutivo.

Si allega l’elenco dei Comuni con gli spazi finanziari assegnati: Spazi finanziari Comuni CR 2017

Verso la consultazione del 1° marzo – gli appuntamenti del PD

Domenica 1 marzo si terrà la prima consultazione del PD Lombardo in tema di autonomie locali.
Iscritti ed elettori potranno esprimersi circa il futuro degli enti locali. Perché, dopo aver abolito le Province, non accorparle anche in enti di area vasta omogenei? Hanno ancora senso le Regioni così come attualmente definite, comprese quelle a Statuto speciale, nate negli anni Settanta? Si possono organizzare le aree omogenee oltre gli storici confini provinciali?

Sono queste alcune domande che si è posto il PD Lombardo nel corso della conferenza organizzativa dello scorso novembre, per le quali anche la federazione di Cremona ha portato il suo importante contributo. Per le riposte, però, il gruppo dirigente dei Democratici passa la parola agli iscritti ed elettori del PD organizzando per domenica 1 marzo, in concomitanza con la giornata del tesseramento, una consultazione aperta con oltre 500 seggi allestiti in tutta la Lombardia.

Per preparare al meglio questa giornata, la federazione del Pd di Cremona ha organizzato una serie di appuntamenti sul territorio, che pubblichiamo di seguito:

Giovedì 19 febbraio
“Fusioni e Unioni dei Comuni” – Gussola, sala polivalente Giovanni Paolo II, ore 21

Venerdì 20 febbraio
assemblea provinciale aperta gli iscritti e agli amministratori per approfondire i temi della consultazione del 1° marzo – Cremona, sala Ial via Dante 121, ore 21

Sabato 21 febbraio
“Situazione socio-sanitaria nell’Oglio PO” – Casalmaggiore, sala convengni Santa Chiara, via Formis 3, ore 21
CASALMAGGIORE

Domenica 22 febbraio
“Dopo le province, la necessità di una nuova organizzazione dei nostri territori” – Castelleone, sala Moro via Roma, ore 10.15

venerdì 27 febbraio
Verso la consultazione del 1 marzo. Parliamo di autonomie Locali.
Grontardo, ore 21 sala giovani

Domenica 1 marzo
Consultazione e Tesseramento
manifesto

Di seguito è possibile invece scaricare l’elenco dei seggi organizzati dai circoli del PD dove sarà possibile esprimersi e fare la tessera 2015:elenco seggi consultazione 1 marzo

Di seguito le slides sui quesiti della consultazione: slide-Consultazione1Marzo2015_def (1)

Di seguito il comunicato completo: comunicato PD consultazione

ASSEMBLEA DEI SINDACI E DEGLI AMMINISTRATORI LOMBARDI DEL CENTROSINISTRA. Milano, venerdì 11 luglio ore 15

Cari Sindaci, cari Amministratori locali,
l’esito delle elezioni amministrative a Cremona e in tutta la Lombardia ci consegna nei prossimi anni una grande responsabilità. Abbiamo infatti la possibilità di guidare quella fase costituente più volte auspicata sia dalla politica che dalle associazioni delle autonomie locali e dalle realtà economiche e sociali del nostro territorio. L’attuazione delle legge Delrio, la riforma del titolo V della Costituzione e il rilancio dei processi di aggregazione delle realtà comunali sono la cornice dentro la quale svolgere la nostra funzione. Gli appuntamenti congressuali di Anci Lombardia e l’apertura di una nuova fase nei rapporti con Regione Lombardia sono le prime sfide che abbiamo di fronte. L’obiettivo è chiaro: costruire un assetto istituzionale che abbia l’efficienza e la capacità di stare al passo dei processi socio-economici per saperli guidare e indirizzare. In questo senso risulta fondamentale la sinergia tra le forze politiche e le realtà amministrative che condividono questa visione.

Per cominciare a discutere di questi temi, siete invitati a partecipare VENERDI 11 LUGLIO DALLE ORE 15 ALLE ORE 18.30 PRESSO L’AUDITORIUM GIORGIO GABER, ALL’ASSEMBLEA DEGLI AMMINISTRATORI DEL CENTROSINISTRA LOMBARDO, alla quale hanno garantito la loro partecipazione i nostri Sindaci dei Comuni capoluogo.

Nel sottolineare l’importanza di questo appuntamento, certi delle vostra presenza, vi invitiamo da subito a segnarvelo in agenda e a diffondere l’invito ai consiglieri comunali delle vostre liste.
Buon lavoro a tutti noi!

Matteo Piloni
Segretario provinciale PD Cremona

Piero Fassino, sabato 1 febbraio a Cremona

CONFERENZA PROVINCIALE DEGLI ENTI LOCALI

Dalla riforma delle Autonomie locali alle amministrative della prossima primavera: come immaginiamo i nostri territori.

Sabato 1 febbraio dalle 9.30 alle 12.30 presso il Teatro Monteverdi, via Dante 149.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Saluto: Matteo PILONI, segretario provinciale PD Cremona

Introduzione: Pier Attilio SUPERTI, segretario Anci Lombardia

Contributi di:

  • Stefania BONALDI, sindaco di Crema
  • Claudio SILLA, sindaco di Casalmaggiore
  • Ivana CAVAZZINI, sindaco Drizzona e Pres. Regionale Piccoli Comuni Anci Lombardia
  • Gianluca GALIMBERTI, candidato sindaco Cremona

Interverrà Piero FASSINO, sindaco di Torino e Presidente Anci.

Assemblea provinciale del 20 gennaio: La relazione del Segretario provinciale Piloni

SITUAZIONE NAZIONALE

Credo sia innegabile che, dopo le primarie, il PD abbia rimesso al centro dell’agenda politica il tema della legge elettorale. E se la riforma, come credo, è una necessità, non possiamo che ritenere positiva questa azione e il ruolo di regia che il PD sta giocando.
Ma il tema non può da noi essere banalizzato con l’opportunità o meno dell’incontro di sabato.
Se la legge elettorale è una priorità, va condivisa con tutti.
E per uno che ha fatto della comunicazione il suo punto di forza, anche la scelta del luogo ha un suo significato.
Il punto, semmai, è un altro. Quale legge elettorale?
La scelta della legge elettorale non può prescindere dal ruolo che il PD vuole giocare. Un ruolo, rimasto ambiguo, che nessuna primaria ha ancora oggi affrontato. Nè quelle del 2009 né quelle dell’8 dicembre.
Non riusciamo a focalizzare l’attenzione sul ruolo del PD. E non è colpa di Renzi. La colpa è nostra che non siamo riusciti a soffermarci sull’identità di questo partito, nella sua essenza più vera.
E non è semplice rispondere a questa domanda, se non risolviamo il problema alla radice.
Se ad ogni elezione il segretario è candidato automaticamente, per quella vocazione maggioritaria, oppure se il segretario può anche non esserlo. Due cose ben distinte e ben diverse, che ad ogni giro di ruota cambiamo in base alle necessità.

Continua la lettura di Assemblea provinciale del 20 gennaio: La relazione del Segretario provinciale Piloni