Primarie PD: Piero Fassino a Cremona lunedì 11 febbraio a sostegno di Nicola Zingaretti

Terminata la prima fase congressuale e proiettati verso le primarie del 3 marzo per l’elezione del nuovo segretario nazionale, il deputato del PD Piero Fassino sarà a Cremona lunedì 11 febbraio alle ore 21,00 in Spazio Comune ( Piazza Stradivari). L’esponente del Partito Democratico, che aderisce a Piazza Grande a sostegno del candidato Nicola Zingaretti, incontrerà di iscritti e gli elettori del PD per discutere con loro sia come costruire dall’opposizione una alternativa all’attuale governo Salvini-Di Maio, sia del prossimo congresso del PD che si terrà il 3 marzo con la scelta del segretario nazionale. 

L’incontro sarà presieduto dal referente del comitato di Zingaretti nella provincia di Cremona Santo Canale, insieme al segretario cittadino Luca Burgazzi, e sarà aperto al contributo di tutti. I cittadini e gli iscritti del PD che vorranno porre domande in anticipo possono inviare una mail a cremonapiazzagrande@gmail.com 

———- 

Piero Fassino, congiuntamente a Dario Franceschini e Paolo Gentiloni di Areadem, ha dichiarato che “sosterrà Nicola Zingaretti in quanto, attorno a lui, ritengo e riteniamo che si possa costruire una nuova fase non solo della vita del Pd, coinvolgendo forze vitali della società civile e disegnando così anche un’area progressista e democratica più ampia’. 

In una recente intervista Zingaretti ha dichiarato che in questa fase è necessario per il Partito Democratico marcare almeno tre differenze con la passata gestione:

Crescita Giusta: un programma economico e sociale che può essere sintetizzato nella crescita giusta, nella crescita, nell’economia, nello sviluppo, ma che non abbandoni l’ossessione, direi positiva, di una crescita che produca giustizia sociale. Tenere lontani questi due concetti ha prodotto disastri. Quindi, in primo luogo, la crescita giusta. 

La Forma Partito: Noi così non serviamo a nessuno. Quando si parla solo di solidarietà senza crescita, è evidente che si parla di qualcosa che non arriva alle persone. Dovremo reinventare un modello di partito, di forma organizzata che rimetta al centro le persone, che vuol dire trovare il modo di farle decidere e non far decidere sempre tutto a chi si delega o ai capi 

Alleanze: piantiamola con questa ossessione che tutto ciò che non è PD è contro il PD.. Non esiste solo la parola ‘avversari’, esiste anche la parola ‘alleati’, che è una bellissima parola se ovviamente la si unisce ad una linea chiara. 

Per aderire al comitato inviare una mail a cremonapiazzagrande@gmail.com. Per rimanere aggiornati su tutti gli appuntamenti del comitato: su Facebook “Piazza Grande – Cremona per Zingaretti”, su Instagram “Piazza Grande Cremona”.

Ecco la locandina dell’iniziativa:

Verso le elezioni europee: l’Europa al bivio. Giovedì 7 febbraio Brando Benifei (europarlamentare PD) a Crema

In vista delle elezioni europee del prossimo 26 maggio, il circolo del Partito Democratico di Crema organizza una serata di approfondimento con l’europarlamentare Brando Benifei per parlare di lavoro, giovani, diritti e futuro dell’Unione Europea. L’incontro si terrà giovedì 7 febbraio alle ore 21,00 presso la Sala Ricevimenti del Palazzo comunale di Crema.

Ecco la locandina dell’iniziativa:

Fondi agli enti locali, Pizzetti (PD) attacca la Lega:”Cifre fornite su falsi presupposti”

In seguito alle recenti esternazioni dei partiti di maggioranza riguardo le risorse affidate ai territori che definiscono “un massacro” quanto fatto dai precedenti governi di sinistra nei Comuni, ecco la pronta risposta del deputato Luciano Pizzetti che, con dati alla mano, smaschera i presupposti inesistenti: con gli ultimi due governi di centro sinistra, a Comuni e Provincia 41,5 milioni, più 19, 5 per i ponti e 396 milioni per la riqualificazione delle tratte ferroviarie per Mantova e Brescia.

Ecco la dichiarazione integrale di Luciano Pizzetti, pubblicata sul quotidiano “La Provincia” del 1 febbraio 2019:

Svastiche al parco Sartori, Burgazzi: “Un fatto gravissimo, condanna ferma da tutto il PD”

La vicenda delle svastiche, con cui ignoti vandali hanno imbrattato i giochi per bambini del parco Sartori di Cremona, ha suscitato vive reazioni in città. I simboli di stampo neofascista erano stati fatti prontamente cancellare dall’amministrazione comunale, che attraverso le parole del sindaco Gianluca Galimberti aveva subito condannato fermamente l’accaduto.

Luca Burgazzi, segretario cittadino del Partito Democratico, in risposta a una lettera dei genitori che frequentano abitualmente il parco ha ribadito la linea di condanna dell’accaduto della segreteria cittadina: “Ringrazio questi nostri concittadini per le parole che hanno voluto indirizzare a tutti i consiglieri comunali. Colgo l’occasione per ribadire nuovamente a nome mio e di tutto il Partito Democratico Cremona la più ferma condanna per questo gesto. L’utilizzo di simboli nazifascisti è un fatto gravissimo che non possiamo minimizzare troppo. Siamo però consapevoli che la nostra comunità e i nostri cittadini sono più forti di questi delinquenti!”

Convenzione provinciale PD: eletti i delegati cremonesi per la Convenzione nazionale

Con la Convenzione provinciale, che si è tenuta nella serata di mercoledì 30 gennaio al Palazzo Cittanova, si è chiusa ufficialmente la prima fase del congresso  del Partito Democratico a livello locale. L’assemblea, composta da 103 delegati eletti dai circoli locali, ha certificato i risultati finali in Provincia di Cremona: 638 votanti, di cui 283 voti per Maurizio Martina, 269 voti per Nicola Zingaretti, 50 voti per Roberto Giachetti, 23 voti per Francesco Boccia, 6 voti per Maria Saladino e 4 voti per Dario Corallo. Schede bianche o nulle: 3. 

Il segretario provinciale Vittore Soldo, intervenendo in apertura dei lavori ha ringraziato tutte quelle persone che hanno contribuito a rendere così viva e discussa la prima fase congressuale sul territorio. Soldo ha poi aggiunto:  “Il prossimo grande appuntamento in calendario saranno le primarie del 3 marzo 2019: un appuntamento che il PD dovrà affrontare nel migliore dei modi per favorire la massima partecipazione possibile in ogni città e paese della nostra Provincia. Non dimentichiamoci però che a fine maggio, insieme alle elezioni europee, tanti Comuni del nostro territorio andranno a votare. Nei primi giorni di febbraio coinvolgeremo circoli e amministratori locali per organizzare al meglio le prossime sfide sul territorio, non solo le primarie ma anche le elezioni europee e comunali”.

Al termine del dibattito e degli interventi dei rappresentanti delle mozioni sono stati eletti i cinque delegati che rappresenteranno la Federazione di Cremona alla Convenzione nazionale, che si terrà a Roma domenica 3 febbraio: Maura Cesana e Ketan Tiwari per Maurizio Martina, Santo Canale e Greta Savazzi per Nicola Zingaretti, Alberto Tirelli per Roberto Giachetti.