Cremona: presentata la lista del Partito Democratico a sostegno di Galimberti

Nella serata di mercoledì 17 maggio è stata presentata all’assemblea cittadina la lista del Partito Democratico per le elezioni comunali del 26 maggio a Cremona. La squadra è composta da uomini e donne al servizio della città e dei cremonesi, con tantissime professionalità provenienti dal mondo del lavoro e del volontariato. Vi è una rappresentanza del gruppo consigliare e della giunta uscente, ma anche persone nuove che hanno deciso di candidarsi e dare il proprio contributo di idee e competenze . Una lista aperta ed inclusiva capace di rappresentare al meglio la città nei prossimi anni all’interno del  consiglio comunale: uomini e donne che hanno deciso di mettersi in gioco per un’idea di città aperta, attenta alla povertà e allo sviluppo.

Il segretario cittadino Luca Burgazzi ha così commentato la lista che andrà a presentarsi alle prossime comunali a Cremona: “Il Partito Democratico sarà protagonista di questo progetto insieme al sindaco Gianluca Galimberti. Lo faremo con responsabilità e competenza e la qualità delle persone in lista sta a dimostrarlo. Con questi valori per tutte le prossime settimane saremo nelle vie e nelle piazze della nostra città per raccontare la Cremona che vogliamo”.

Ecco i candidati della lista PD Cremona:

  1. Marco Alquati
  2. Fabiola Barcellari
  3. Gian Emilio Beccari
  4. Silvia Belicchi
  5. Stella Bellini
  6. Livia Bencivenga
  7. Luca Burgazzi
  8. Santo Canale (detto Santo)
  9. Paolo Giuseppe Andrea Carletti
  10. Elisa Chittò
  11. Giorgio Denti
  12. Elisabetta Ferrari (detta Betta)
  13. Giovanni Alceste Ferrari (detto Alceste)
  14. Simona Frassi
  15. Francesca Fulco
  16. Giovanni Gagliardi
  17. Marco Galli
  18. Francesco Ghelfi
  19. Silvano Gottardi
  20. Armando Leone Lisè
  21. Mariateresa Magarini
  22. Nivio Mainardi (detto Nevio)
  23. Simona Manganelli
  24. Alessandra Marrè Brunenghi
  25. Simona Pasquali
  26. Nicola Pini
  27. Roberto Poli
  28. Maura Ruggeri
  29. Paola Ruggeri
  30. Daniele Villani
  31. Leonardo Virgilio (detto Andrea)
  32. Franca Zucchetti

Trasporto pubblico, Piloni (PD): “Il governo giallo-verde obbligherà la Lombardia a fermare i bus di studenti e lavoratori. E’ questa l’autonomia?”

“Hanno negato finché hanno potuto ma ora anche chi governa la Regione ha dovuto ammettere che il governo Lega Cinquestelle si appresta a mettere in ginocchio il trasporto pubblico in tutta Italia e anche nella Lombardia del leghista Attilio Fontana. È questa l’autonomia per cui abbiamo fatto un referendum da 50 milioni di euro? Per vedere i bus degli studenti e dei lavoratori fermati dai tagli del governo gialloverde? E dove sono le rassicurazioni di Toninelli che diceva che finalmente si sarebbe tornati a investire sul trasporto pubblico locale? Lega e M5S si assumeranno tutta la responsabilità di ogni corsa che verrà tagliata.” Lo dichiara il consigliere regionale del Partito Democratico Matteo Piloni in merito alle dichiarazioni dell’assessore regionale Davide Caparini in audizione delle commissioni bilancio di Camera e Senato, in merito ai problemi che sarebbero causati dal taglio di 300 milioni di euro al trasporto pubblico locale, di cui oltre 50 per la Regione Lombardia, previsto dal Governo. I 300 milioni sono oggi parte del fondo messo a garanzia del raggiungimento degli obiettivi di finanza pubblica, obiettivi che lo stesso Governo, nel DEF, ammette che non saranno raggiunti.

Partito Democratico e Lombardi, Civici, Europeisti hanno depositato una mozione urgente in consiglio regionale per tornare a chiedere di farsi portavoce in tutte le sedi opportune per scongiurare il taglio dei fondi per il trasporto pubblico locale e, in caso questo non riuscisse, di stanziare le risorse mancanti nella prossima sessione di bilancio.

Il contributo del PD Cremona al programma di Galimberti

A poco più di un mese dalle elezioni comunali, che si svolgeranno anche nella città di Cremona domenica 26 maggio (in concomitanza con le europee), Gianluca Galimberti ha presentato il programma elettorale. I punti programmatici sono stati sottoscritti da tutte le liste dalla coalizione di centrosinistra che appoggia la ricandidatura del sindaco uscente. Il programma amministrativo completo è disponibile a questo link: Programma Galimberti.

Il Partito Democratico cittadino, negli scorsi mesi, aveva istituito una serie di gruppi tematici con lo scopo di proporre alcuni punti programmatici al tavolo della coalizione. Ecco il resoconto del lavoro svolto dai vari gruppi:

“Per amore dell’Italia”. Al via la mobilitazione del PD per le elezioni europee e amministrative

Il segretario nazionale del Partito Democratico Nicola Zingaretti, ha aperto la prima direzione nazionale lanciando tre giornate di mobilitazione per il 5,6 e 7 aprile: “Non sarà solo l’inizio della campagna elettorale ma anche l’inizio della mobilitazione del PD e l’inizio della nostra campagna di denuncia contro il governo con lo slogan ‘Per amore dell’Italia’. Tutto il gruppo dirigente sarà coinvolto a livello nazionale e locale”. Questa iniziativa sarà quindi un’occasione importante per incontrare e confrontarsi con gli elettori in vista delle prossime elezioni europee e amministrative.

Il primo appuntamento ad essere organizzato sarà a Cremona, dove nella mattinata di mercoledì 3 aprile è previsto un presidio con volantinaggio presso il mercato di Piazza Stradivari. La mobilitazione, in città e sul territorio provinciale, proseguirà poi per tutto il mese di aprile, anche attraverso una serie di iniziative per rilanciare la campagna di adesione al PD, dopo l’avvio ufficiale del tesseramento avvenuto durante le primarie dello scorso 4 marzo.

Ecco il volantino che verrà distribuito ai presidi e banchetti nel mese di aprile:

Il PD cremasco si stringe attorno a Stefania Bonaldi

Il Partito Democratico cremasco esprime la propria solidarietà al sindaco di Crema Stefania Bonaldi, vittima di spregevoli attacchi sui social network a seguito della vicenda del bus dirottato con a bordo alunni e personale della scuola Vailati. Cinzia Fontana, coordinatrice del PD locale, ha voluto (in una nota diffusa alla stampa) ribadire fortemente la vicinanza di tutta la comunità democratica. Ecco il comunicato integrale:

Esprimiamo tutto il nostro sostegno e la nostra solidarietà alla sindaca di Crema Stefania Bonaldi, finita nel mirino dell’odio social con una campagna violenta, disgustosa e vigliacca. Insulti, falsità, calunnie, volgarità: solo a questo infimo livello sanno collocarsi gli ignobili incapaci di sostenere qualsiasi ragionamento di merito e qualsiasi discussione a viso aperto. Tutto il Partito Democratico cremasco si stringe attorno a Stefania e non saranno certo queste miserie a coprire le doti di serietà, fermezza, intelligenza, umanità e delicatezza con cui è riuscita a gestire queste giornate complicate e difficili per tutti. Ma quelle offese colpiscono non solo la nostra Sindaca. Colpiscono anche una città – la città di Crema – che ha reagito con dignità, compostezza e senso di responsabilità ad una situazione particolarmente critica. L’equilibrio, i modi e i toni adeguati sono quelli che hanno fatto la differenza. Ed è questo che conta per seminare un futuro giusto dove l’odio non prevarrà. Tutto il resto è solo rumore di vigliacchi, che non scalfirà minimamente la forza di un Sindaco e di una comunità che hanno saputo far emergere sentimenti di vicinanza, sostegno e calore umano.