Archivi tag: PD Casalasco

Verso Lombardia 2018. Una campagna di ascolto e confronto in provincia di Cremona

L’esito referendario porta con sé la necessità di un rilancio
dell’azione e della presenza del PD su tutto il territorio nazionale.
Anche a Cremona vogliamo organizzare una campagna d’ascolto partendo dai nostri circoli, dagli iscritti e dagli elettori, non solo per condividere riflessioni ma soprattutto per raccogliere proposte.
Anche per preparare gli importanti appuntamenti che ci attendono, a partire dalle elezioni politiche per le quali è difficile oggi capire quando si terranno, e dalle elezioni regionali.
Soprattutto per queste ultime è necessario proseguire nel progetto “Verso Lombardia 2018” per il quale nella nostra provincia abbiamo già organizzato diversi incontri.

Il dato del referendum ci ha confermato che il consenso del PD è alto nei centri medio grandi (come Cremona e Crema), ma non nei centri più piccoli, nei Paesi. Per questo è importante ripartire dai territori e dai nostri circoli, attraverso gli iscritti e gli elettori, per costruire insieme a loro il percorso verso le regionali. Dedicheremo il mese di febbraio per organizzare questi appuntamenti per costruire poi, nel mese di marzo, incontri in ogni territorio con i portatori d’interesse su temi importanti e strategici per la nostra provincia. Dall’economia al lavoro, dal welfare alla sanità, dalla mobilità ai trasporti, dall’ambiente alle infrastrutture. L’obiettivo è realizzare un programma specifico per la provincia di Cremona all’interno di quello regionale.

Il primo incontro si terrà con i circoli e gli amministratori del Soresinese, a Pizzighettone, martedì 7 febbraio. Ne seguirà un secondo a Corte de Frati mercoledì 8 febbraio che coinvolgerà alcuni comuni del territorio cremonese.

Di seguito il calendario degli altri incontri:

Romanengo (con Soncino, Izano, Offanengo, Pianengo, Capralba e Sergnano): domenica 12 febbraio

Capergnanica (con Crema, Montodine, Moscazzano, Vaiano Cr., Bagnolo Cr., Madignano e Credera): lunedì 13 febbraio

Piadena (con  Pessina Cremonese, Isola Dovarese, Torre de Picenardi, Drizzona, Calvatone, Tornata, Voltido, Cà d’Andrea): venerdì 17 febbraio

Rivolta d’Adda (con Spino d’Adda, Pandino, Dovera, Agnadello e Vailate): lunedì 20 febbraio

Cremona (con Gerre de’ Caprioli, Stagno Lombardo, Pieve d’Olmi, Sesto ed Uniti, Castelverde, Malagnino, Pieve d’Olmi, San Daniele Po, Sospiro): giovedì 23 febbraio

Gal Oglio-Po. Taraschi, coord. PD casalasco:”Una buona ripartenza!”

“Gal Oglio-Po, una buona ripartenza.”

Con il rinnovo del consiglio di amministrazione del Gal Oglio Po, i soci hanno creato le condizioni per un rilancio dell’azione del Gal sui nostri territori.
Un risultato che fino a poche settimane non fa non poteva essere dato per scontato, ma che grazie all’azione dei sindaci, è stato possibile ottenere.
Ora ci sono tutte le condizioni per costruire, insieme, un nuovo piano di sviluppo del territorio.
Il Gal è un patrimonio importante per il casalasco, per questo i Sindaci l’hanno difeso con forza e determinazione, in quanto strumento serio ed indispensabile per la gestione delle politiche territoriali dell’area Oglio Po attraverso una progettualità condivisa.
Perdere o indebolire questo patrimonio sarebbe stato un errore.

Buon lavoro, quindi, al neo Presidente Alquati e a tutto il cdA, nella consapevolezza che sapranno lavorare d’intesa con i sindaci, nell’interesse del nostro territorio.

Serenella Taraschi – coordinatrice PD casalasco

Gal, PD Casalasco:” Bene il voto del consiglio regionale che valorizza l’esperienza dei Gal!”

“Al di là dell’incomprensibile atteggiamento dei grillini, che ancora una volta dimostrano di non avere alcun contatto con il territorio, accogliamo come una buona notizia il voto del consiglio regionale sui Gal. Voto che, di fatto, prende le distanze dall’atteggiamento della giunta regionale e in particolare dall’assessore Fava.
Anche come PD casalasco, al fianco dei tanti amministratori del territorio, abbiamo sempre ritenuto fondamentale riconoscere e valorizzare il buon lavoro svolto in tanti anni dai Gal. La richiesta di proroga del termine per la presentazione delle domande di partecipazione al bando regionale va proprio in questa direzione. Ora ci attendiamo che Regione Lombardia, seguendo le indicazioni del consiglio regionale grazie all’azione svolta dal PD e, in particolare, dal consigliere Alloni, metta in campo tutte le azioni utili per valorizzare, in prospettiva, l’esperienza dei Gal.”

PD casalasco

di seguito il comunicato del consigliere Alloni
http://www.pdcremona.it/gal-alloni-pd-la-mozione-passa-a-meta-grazie-alla-maggioranza-che-sfiducia-lassessore-e-alla-stampella-alla-lega-degli-m5s/

UN’ALTRA SFIDA PER IL CASALASCO : SALVIAMO IL GAL OGLIO PO

Il PD Casalasco condivide e sottoscrive il comunicato del PD Oglio PO mantovano a favore del GAL.

Non è ancora ben chiaro quale sia il progetto della Lega Nord per il nostro territorio, ma possiamo pensare che ci sia un tentativo di consegnare a privati la gestione di servizi ( vedi la sanità), e la gestione del nostro patrimonio culturale, economico e ambientale, mettendo in serio pericolo il futuro del GAL e soprattutto cancellando il lavoro svolto dal GAL OGLIO PO TERRE D’ACQUA dal 2002, anno della sua nascita, ad oggi.

I risultati di 13 anni di attività sono testimoniati dai finanziamenti arrivati ad associazioni e ad imprese private che hanno favorito l’avvio di nuove iniziative economiche e la valorizzazione delle risorse umane e materiali del territorio attraverso la collaborazione fra enti locali e imprenditorialità.

I progetti realizzati dal GAL sono ben conosciuti a tutti i sindaci dei comuni associati, non è quindi comprensibile come possano molti amministratori, che grazie al Gal hanno portato a casa in questi anni molte risorse, ora giustificare lo scioglimento del GAL e la giustificazione naturalmente la dovranno spiegare ai cittadini e non a noi che continueremo a sostenere il mantenimento del GAL affinchè continui nella progettualità del nostro territorio.
Non vogliamo esprimere alcun commento sulla possibilità che la futura progettualità del territorio venga affidata a professori universitari, ma è inevitabile chiedersi a chi giova una simile ipotesi, sicuramente non ai cittadini che hanno potuto in questi anni apprezzare il lavoro svolto e i benefici ottenuti per il nostro territorio, un lavoro svolto con costanza e professionalità da tutti i soggetti del GAL.

Qualsiasi apporto di idee e progettualità non può che essere costruttivo, ma non può essere motivo di scioglimento del GAL OGLIO PO

Respingiamo con forza questo attacco al nostro territorio che deve fare della sua compattezza l’arma vincente per le sfide che lo aspettano.

Serenella Taraschi
PD CASALASCO