Archivi tag: Partito Democratico

Prosegue la Festa del PD a Ombrianello (Crema), fino a mercoledì 3 settembre

Questa sera, giovedì 28, parliamo di Nuove Province e gestione dei servizi, con Stefania Bonaldi, sindaco di Crema, Simone Uggetti, sindaco di Lodi, Giorgio Gori, sindaco di Bergamo e Alessandro Alfieri, segretario regionale PD Lombardia.

Il programma delle prossime sere:
giovedi 28
venerdi 29
sabato 30
domenica 31
lunedi 1
MAR2
mercoledi 3

L’evento di domenica:
In Festa dalle ore 15.30 Laboratorio aperto di giocoleria.
Tutti i bimbi sono invitati a divertirsi con gli Scaramacai Battesimo della sella, Giochi, intrattenimenti per bambini, truccabimbi, Lezioni gratuite di balli country

Domenica si pranza in festa
a soli 16 euro – Arcigola ore 12.15
Gradita la prenotazione – 3336915069

I Pranzi del Pensionato, domenica 31 agosto
14 euro – ore 12.15. Prenotazioni presso la Direzione o al numero 0373.200812

Festa PD Ombrianello (Crema). Mercoledì 27 la presentazione del libro di Cechi Marazzi (ore 18) e il Ministro Maurizio MARTINA (ore 21)

MERCOLEDI’ 27 AGOSTO – Spazio dibattiti
ore 18 “Una vita – chi ha bisogno viene sempre prima”. Deo Fogliazza presenta il libro di e su Francesca Marazzi, a cura di Anna Maria Zambelli
flyer_francescamarazzi WEB

ore 21
Verso Expo 2015: nutrizione, sicurezza alimentare, sviluppo. L’Agricoltura e l’Agroalimentare per il rilancio del Paese”.
Il Ministro dell’ Agricoltura Maurizio Martina si confronta con i rappresentati del mondo agricolo del territorio.

Di seguito il programma completo:

in Festa
Spettacolo di burattini “Pulcinella e il Diavolo”.
Questa sera Pulcinella dovrà affrontare il Diavolo
in persona per difendere l’amore per Teresina

Balera
Serata evento: Ruggero Scandiuzzi e la sua
Grande Orchestra incanteranno il pubblico
con musica, voci e coreografie

Milonga di Santa Crus
Lezioni-prova gratuite di arti marziali, balli da sala,
pattini in linea, zumba, arti circensi.
In collaborazione con U.S. Acli Crema

Birroteca rock ore 22
Three in one gentleman suit: rock&elettronica.
In apertura: Valery Larbaud e Crevice

Il Giardino dei Bambini a cura de “La Casa dell’Albero”
Letture al chiaro di luna

Spazio dibattiti
ore 18 “Una vita – chi ha bisogno viene sempre
prima”. Deo Fogliazza presenta il libro di e su
Francesca Marazzi, a cura di Anna Maria Zambelli

Spazio dibattiti ore 21 a cura della Fondazione “Paolo Zanini”
“Verso Expo 2015: nutrizione, sicurezza alimentare,
sviluppo. L’Agricoltura e l’Agroalimentare per il
rilancio del Paese”.
Il Ministro dell’ Agricoltura Maurizio Martina si confronta
con i rappresentati del mondo agricolo del territorio.

Trame di Terra
Proiezione film – documento
“Quando c’era Berlinguer” di Walter Veltroni

COLDIRETTI – Ogni sera mercato di Campagna Amica
Gli agricoltori di Coldiretti
propongono i frutti della nostra agricoltura: genuinità a km zero, origine garantita, sicurezza ogm-free, bontà e qualità made in Crema e made in Cremona

il programma completo su www.pdcremona.it/feste
Per INFO: info@pdcrema.it / 0373.200812

Ombrianello (Crema). Tantissima gente nel primo week-end di Festa. Si prosegue fino al 3 settembre!

Ottima partenza per il primo week-end della festa del PD a Ombrianello.
Migliaia di persone hanno partecipato alla 13° edizione della nostra bella festa nel podere di Ombrianello, a Crema.
La festa prosegue fino a mercoledì 3 settembre.
Ricordiamo la partecipazione del ministro Maurizio Martina mercoledì 27 agosto e Debora Serracchiani mercoledì 3 settembre.
Martedì 26, nello spazio dibattiti, si terrà l’incontro:
VERSO CREMASOSTENIBILE. AGENDA DELLA SOSTENIBILITA’ DI CREMA E DEL CREMASCO

Una serata per parlare di mobilità dolce, consumo di suolo, rigenerazione di aree urbane e aree verdi peri-urbane ad elevata fruibilità.
Ne parleremo con Matteo Piloni, assessore all’urbanistica e all’ambiente del comune di Crema; Fabio Bergamaschi, assessore alla mobilità di Crema; Vittore Soldo, vice sindaco Torre Pallavicina (BG); Alessia Manfredini, assessore all’ambiente del comune di Cremona; Piercarlo Bertolotti, presidente provinciale Fiab (amici della bicicletta).
Coordina Livia Severgnini, consigliere comunale e presidente commissione territorio e ambiente del comune di Crema.
Mercoledì 27 alle 18 si terrà la presentazione del libro sulla vita di Francesca Marazzi (Cechi) intervistata da Deo Fogliazza, e alle 21 l’incontro con il Ministro Maurizio Martina.

Di seguito il programma delle serate:

lunedi 25
martedi 26
mercoledi 27
giovedi 28
venerdi 29
sabato 30
domenica 31
lunedi 1
martedi 2
mercoledi 3

L’elenco dei dibattiti:
Pagina Dibattiti… foerse… Ultimo

Trame di terra:
TRAME

Al via la festa del PD di Ombrianello, dal 22 agosto al 3 settembre.

E’ pronta ai nastri di partenza l’edizione 2014 della Festa de l’Unità del PD Cremasco, la festa chiude l’estate del PD in provincia di Cremona.
Quest’anno la festa inizierà venerdì 22 agosto e terminerà mercoledì 3 settembre con gli ormai tradizionali fuochi d’artificio.
Non cambia invece la bella cornice che ormai da diversi anni ci ospita, quella del podere Ombrianello a Crema (vedi la mappa al link )

Con 13 ristoranti e con tantissimi dibattiti, musica, cultura e spettacoli, anche quest’anno siamo pronti a offrire serate all’insegna del buon cibo e ricche di spunti interessanti.
Vi aspettiamo!

Trovate le informazioni complete all’indirizzo:

oppure

ALTRI EVENTI
Sotto gli altri eventi in programma:
•Trame di Terra: TRAME
•Dibattiti in… Festa: Pagina Dibattiti… foerse… Ultimo
•Ristoranti: i ristoranti
•Eventi della domenica: eventi domenica
•Birroteca Rock:

CARTINA DELLA FESTA
Per non perderti niente della festa puoi scaricare il PDF con la cartina!
cartina

No del PD ai 30 milioni di euro per il referendum consultivo per l’autonomia. Brambilla (PD): quei soldi usiamoli in modo utile

l Consiglio regionale della Lombardia discuterà oggi, lunedì 28 luglio, e martedì, l’assestamento al bilancio della Regione. All’interno del documento la giunta regionale ha previsto uno stanziamento di 30 milioni di euro – due nel 2014 e ventotto nel 2015 – per la celebrazione di un referendum consultivo popolare dei cittadini lombardi per la trasformazione della Lombardia a Regione a Statuto speciale. Il referendum non avrebbe effetti giuridici, in quanto la “specialità” è assegnata dalla Costituzione, per la cui modifica occorre un voto del Parlamento a maggioranza qualificata in doppia lettura.
Il Pd è contrario a questo spostamento di risorse da altri capitoli, e su questo baserà in Aula le proprie proposte di modifica dell’assestamento e dunque del bilancio regionale. Il gruppo democratico ha presentato 40 emendamenti che mirano a utilizzare in modo utile quei 30 milioni di euro (insieme ai 4 milioni che la giunta Maroni si è riservato per la comunicazione, con un altro stanziamento in assestamento). Tre sono i temi principali:

– Il Lavoro, per cui il Pd chiede di destinare 13 milioni di euro per la dote unica, per l’apprendistato e per i contratti di solidarietà
– Le famiglie, per cui il Pd chiede di ripristinare il fondo sociale regionale ai valori dello scorso anno aggiungendo 12 milioni di euro e di incrementare il fondo sociale affitti di 15 milioni
– Il risarcimento danni per eventi calamitosi come l’esondazione del Seveso, per cui il Pd chiede di incrementare il fondo regionale di 10 milioni di euro

“La Regione Lombardia non può permettersi di buttare dalla finestra trenta milioni di euro in questo modo – dichiara il capogruppo pd Enrico Brambilla -, soprattutto quando ci sono emergenze vere. Il lavoro, prima di tutto, ma anche il fondo sociale, con cui i Comuni fanno gli interventi per i disabili, per gli anziani e per le famiglie in difficoltà, che la Regione ha tagliato di quasi il 20%. O ancora per le emergenze idrogeologiche, come quella del Seveso”.

Il Pd interviene anche sulla parte “normativa” dell’assestamento, dicendo alcuni no.
– No al regalo alle società del settore energetico che hanno impianti termoelettrici. La giunta intende scontare da qui in avanti per 30 milioni di euro le tariffe per l’utilizzo dell’acqua per il raffreddamento degli impianti, in cambio del pagamento degli arretrati accumulati dalle aziende nei confronti della Regione.
– No all’ennesima operazione sulle aziende regionali che non porta ad alcuna, necessaria, semplificazione. La giunta ha deciso di scorporare da Finlombarda in favore di Infrastrutture Lombarde il ramo d’azienda, incorporato nella fusione con Cestec, che si occupa, tra le altre cose, di certificazione energetica degli edifici.
– No alla vendita del patrimonio di Aler Milano per risanare il bilancio. È contro la legge nazionale, che prevede che gli introiti dalla vendita di alloggi debbano essere utilizzati per acquistare, costruire, risanare o fare manutenzione di altri alloggi.
– No alla sottrazione alle Province di Cremona e Mantova della gestione dei porti fluviali sul fiume Po, per riportarli in capo alla Regione. Sarebbe un’operazione costosa, inutile e fermerebbe gli investimenti in atto e in progetto, che la Regione per legge non potrebbe fare.
– Sì, invece al passo indietro sulla legge sulla competitività dove vengono abbandonate alcune forzature ideologiche sulla moneta complementare e sul marchio “made in Lombardy” per adeguarsi alle sagge prescrizioni del governo.